Chieti, conferenza sul tema dell’integrazione tra i popoli

Si terrà domani, martedì 3 febbraio, alle ore 18, nella Sala Convegni della Camera di Commercio, in Piazza G. B. Vico a Chieti, il convegno sul tema “Non nominare il nome di Dio invano: integrazione, non disintegrazione delle identità”, organizzato dalla Presidenza Provinciale delle ACLI di Chieti. All’incontro parteciperanno mons. Bruno Forte, arcivescovo di Chieti-Vasto, Paola Vacchina, Presidente nazionale del Patronato ACLI e Mimmo D’Alessio, che dell’associazione è il Presidente Provinciale di Chieti. Il confronto sarà condotto dal responsabile della comunicazione delle ACLI Provinciali, Maurizio Adezio.
Nel giorno in cui il nostro Arcivescovo, S. E. Bruno Forte, farà, alle 17,30 l’attesa visita nella nostra sede provinciale in Piazza Templi Romani – spiega il Presidente provinciale delle ACLI, Mimmo D’Alessio – abbiamo voluto offrire alla Cittadinanza, ai soci e ai dirigenti delle ACLI un momento alto di riflessione su un tema che mantiene la sua attualità nei secoli. Da sempre la migrazione, pacifica o aggressiva, dei popoli ha portato problemi di integrazione tra i popoli interessati. In particolare, partendo dal mondo del lavoro e della solidarietà, quindi dell’accoglienza, che è al centro della nostra attenzione quotidiana, sappiamo come questo tema oggi desta allarme e anche intolleranza. Ovviamente – aggiunge Mimmo D’Alessio – noi prediligiamo l’integrazione senza alcuna disintegrazione della identità a partire dalla nostra, che è quella cristiana sulla quale è nata e cresciuta l’Europa e l’intera civiltà occidentale. I problemi connessi, della reciprocità, delle modalità, delle diverse attenzioni, hanno valore se i valori restano tali, intangibili”.

templi_romani_chieti

Leggi anche...