Assalto al portavalori, l’U.G.L. replica: “Rapina non riuscita grazie alla lucidità e alla prontezza delle G.P.G. coinvolte”

L’U.G.L. Sicurezza Civile ha emesso la seguente nota in relazione ad alcune notizie apparse sui giornali nei giorni precedenti inerenti la rapina al portavalori di Martinsicuro e alle quali “sono state agganciate notizie relative all’Isituto di vigilanza I.V.R.I., questa O.S. trova strumentale e non veritiero quanto uscito sui giornali”.

Il Segretario Regionale U.G.L. Sicurezza Civile tiene a precisare che “tanto più che la polemicha sterile è stata accostata a una rapina non riuscita nella sua interezza proprio grazie alla lucidità e alla prontezza delle G.P.G. coinvolte. Questa O.S. precisa a onor del vero che l’Istiuto di vigilanza I.V.R.I. attualmente è l’unico istituto di vigilanza in Abruzzo che eroga regolarmente e puntualmente gli stipendi il 15 di ogni mese da diverse decine di anni, tanto piu che a gennaio i dipendenti hanno percepito lo stipendio il 12 con l’aggiunta della detassazione degli straordinari che ha comportato per gli stessi un corposo mensile. L’azienda con cui la scrivente O.S. sta giornalmente rapportandosi per verificare alcune criticità createsi nell’ultimo periodo ma che prontamente state risolte anche a seguito del rinnovato entusiamo che il nuovo assetto societario ha riportato su tutto il gruppo.  A parere della U.G.L. gli attacchi non solo mediatici che stanno arrivando all’indirizzo dell’azienda minano alla destabilizazione della stessa,  in un momento che seppur critico dal punto di vista economico del paese vede comunque l’I.V.R.I. primeggiare in termini di qualità  dei servizi prestati, grazie anche all’attaccamento dei propri dipendenti che hanno riscoperto una Direzione attenta e scrupolosa all’Organizzazione del lavoro.

Relativamente al pagamento dei Tiket mensa ai lavoratori di Teramo (cosa su cui questa O.S. insieme ad altra sigla  sta ragionando con l’azienda)  precisiamo che il mancato pagamento dello stesso e dovuto esclusivamente alla mancanza di un accordo di secondo livello sulla provincia.

Non ci risulta che i lavoratori abbiano sovraccarico di lavoro, ma invece riteniamo che ci possa essere stata un cattiva gestione dell’area tecnico/operativa che comunque la nuova direzione sta prontamente ricalibrando e mettendo a punto.

Ci auguriamo quindi che nel futuro lo stesso spirito costruttivo che muove la nostra O.S. possa essere ripreso anche dalle altre O.S. presenti in azienda evitando attacchi inutili e mendaci”.

ivri

Leggi anche...