Spoltore, riordino della viabilità: è la volta di Villa Raspa

spoltore

Riordinare la viabilità di Villa Raspa di Spoltore per garantire maggiore sicurezza dei cittadini e migliorare la fluidità del traffico veicolare. Questo l’obiettivo della delibera di giunta del 13 febbraio scorso, promossa dal Vice Sindaco e assessore alla Polizia municipale, Enio Rosini, che aveva dato incarico al comandante del Corpo di Polizia Locale, Panfilo D’Orazio, di predisporre il riordino complessivo delle vie della Città. E’ stata la volta di Villa Raspa per cui la giunta ha, dunque, dato indicazione di istituire i sensi unici (direzione via Italia – via Stoccolma) sulle seguenti vie: via Bologna e via Roma, con divieto di sosta su ambo i lati); via Firenze, lasciando la possibilità di sostare sul lato della via con i civici pari e con il divieto di sosta sul lato dei civici dispari. Mantengono il doppio senso di circolazione (perché vie senza uscita) con l’istituzione del divieto di fermata su ambo il lati le seguenti vie: via Perugia, via Ancona, via Napoli, via Catania (in questo caso il divieto di sosta su ambo i lati è tra l’intersezione con via Reggio Calabria e quella con via Italia).

Inoltre, sempre su Villa Raspa (contrada Frascone) è stato dato indirizzo per istituire il senso unico di circolazione parte su via Montesilvano, dall’intersezione con via Sulmona fino all’intersezione con via Vasto, lasciando la possibilità di sostare sul lato destro del tratto a senso unico, con il divieto di fermata sul lato sinistro. Infine, con precedente atto di giunta, è stato, inoltre, regolamentato il transito su via Otranto con l’ istituzione del senso unico da via Bari a via Catania.

«Un intervento necessario, atteso da tempo da tutta la cittadinanza», ha commentato il vice sindaco, Enio Rosini, che poi ha spiegato: «Le strade su cui abbiamo voluto istituire il senso unico sono molto strette ed il doppio senso di marcia arreca disagi ai residenti nonché accentua rischi per automobilisti e pedoni. La conformazione urbana della zona, oggetto di edificazione selvaggia negli anni 60 con strade appunto troppo strette per rispettare standard di sicurezza per il doppio senso, rende necessario questo provvedimento. Inoltre, anche per quanto riguarda la scelta della direzione del senso unico, cioè da via Italia a via Stoccolma, si è proceduto con una valutazione legata principalmente a garantire maggiore sicurezza dei cittadini. Infatti, analizzando uno storico degli incidenti stradali, si è rilevato che molti di essi si verificano nei punti di accesso delle vie perpendicolari a via Italia, perché gli automobilisti, a causa proprio della fitta presenza di edifici, sono costretti a manovre a rischio. Con l’istituzione dei sensi unici verso via Stoccolma garantiamo appunto una maggiore sicurezza sia per automobilisti ma anche per i tanti pedoni che frequentano la zona. Sarà il comandando di Polizia Municipale ad organizzare con relativa segnaletica il riordino di queste vie ed ogni intervento verrà comunicato alla cittadinanza che dovrà essere informata per tempo. Dunque, passerà un tempo legato a questioni tecnico-burocratiche prime che il provvedimento sia operativo».

Leggi anche...