Unione civili, Spoltore riconosce le coppie di fatto eterosessuali ed omosessuali

unioni_civili

Approvata la delibera sul regolamento per il riconoscimento delle Unioni Civili nel corso della seduta consiliare di ieri pomeriggio con il voto favorevole di tutti i presenti e la sola astensione del presidente del Consiglio, Lucio Matricciani. Una seduta che si è aperta, su invito del sindaco Luciano Di Lorito, con un minuto di silenzio per salutare il senatore Nevio Felicetti, morto ieri mattina a Pescara all’età di 89 anni.
Dunque con l’approvazione del provvedimento il Comune di Spoltore si dota del registro delle Unioni civili, riconoscendo le coppie di fatto eterosessuali ed omosessuali.

Il registro delle Unioni Civili aperto a coppie sia etero che omosessuali – ha commentato con soddisfazione il sindaco Luciano Di Lorito - sta ad indicare l’attenzione che Spoltore ha e vuole avere sul tema dei diritti civili. Un tema sul quale il nostro Paese deve recuperare un vuoto legislativo nazionale per cui il Premier Renzi ha annunciato una accelerazione che noi tutti auspichiamo. Inoltre, mi piace sottolineare una bella coincidenza, perché mentre nella mia Città si ottiene questo importante traguardo, questa mattina all’Università di Teramo viene conferita la laurea honoris causa ad un grande abruzzese, che sui diritti civili ha investito la sua intera vita politica e personale. A Marco Pannella vanno i miei auguri e l’affetto, che va al di là di appartenenze politiche e convinzioni personali, della comunità spoltorese”.

Soddisfazione espressa anche dal capogruppo del Pd, Orazio D’Orazio, che ha sottolineato l’impegno del gruppo che nel 2013, sulla spinta del consigliere Fedele Giordano, ha presentato la mozione, approvata dal Consiglio ad aprile del 2013, sulle unioni.
Il regolamento che disciplina il registro amministrativo definisce la Unione Civile il rapporto tra due persone maggiorenni dello stesso sesso o di sesso diverso che costituiscono una famiglia anagrafica basato su un vincolo di natura affettiva. Il Comune, inoltre, nell’ambito delle proprie competenze assicura alle unioni la partecipazione ai procedimenti amministrativi alle stesse condizioni che l’ordinamento riconosce alle altre forme di unioni familiare. Si possono iscrivere al registro due persone maggiorenni, di sesso diverso o dello stesso sesso, residenti nel Comune di Spoltore, non legati tra loro da vincoli di matrimonio, parentela, adozione, tutela, curatela, o da altri vincoli giuridici, ma solo da vincolo affettivi, coabitanti da almeno un anno.

L’iscrizione avviene esclusivamente con la presentazione agli uffici demografici comunali di una domanda redatta su apposito modello, sottoscritta congiuntamente dagli interessati. Agli iscritti verrà rilasciata un’attestazione utile per il riconoscimento dei diritti e benefici previsti da atti e disposizioni del Comune e valida fino a che permangono le condizioni che hanno dato all’unione. La cessazione della coabitazione e/o della residenza nel Comune di Spoltore determina la cancellazione dal registro amministrativo.
Sempre nella seduta consiliare di ieri pomeriggio, inoltre, sono stati approvati i seguenti provvedimenti: progetto preliminare con variante P.R.G. cimiteriale per il lavori di costruzione dei loculi del cimitero di Caprara e la Convenzione regolante i rapporti economici-gestionali tra i comuni dell’Ambito n.33 Pescara Metropolitana. Il Consiglio ha votato, tra l’altro, il subentro del consigliere Diligenti alla consigliera Febo come componente della Commissione Consiliare Bilancio e la sostituzione del componente Gabriele Di Felice con la componente Filomena Passarelli nella Consulta della Frazione di Santa Teresa.

Leggi anche...