Vasto, truffe su internet: in manette due giovani

reati_informatici

La Polizia di Stato, sulla base di mirate indagini svolte dal personale del Commissariato P.S. di Vasto per contrastare il fenomeno dei reati informatici, ha scoperto due persone che commettevano truffe via internet.

Nel primo caso il malfattore aveva attivato un account sul noto sito internet Elleshop.it, all’interno del quale proponeva la vendita di un telefono cellulare di ultima generazione al prezzo allettante di 430 euro. La vittima, interessata all’acquisto, ha subito contattato il proponente, concordando il pagamento sulla carta Postepay del venditore e, dopo aver effettuato il versamento, non vedendosi recapitare la merce acquistata, ha cercato di contattare nuovamente il truffatore che nel frattempo aveva interrotto ogni contatto, rendendosi irreperibile. A seguito delle indagini anche bancarie effettuate dagli investigatori della Polizia di Stato, è stato individuato il possessore della carta, identificato in un trentacinquenne di Napoli, con diversi precedenti penali a carico.

Nel secondo caso, sfruttando la notorietà di un sito di compravendita, il truffatore era riuscito a vendere 4 cerchi in lega per auto, al costo di 280 euro. Anche in questo caso la merce non era giunta a destinazione ed il venditore, subito dopo l’avvenuto pagamento, si è reso irreperibile. Gli accertamenti tempestivamente eseguiti dalla Polizia, dopo la denuncia della vittima, hanno evidenziato che l’autore del fatto aveva moltissimi precedenti per reati contro il patrimonio e in particolare per truffe, perpetrate con le stesse modalità. Il truffatore è stato identificato in un giovane di 25 anni, residente nella provincia di Pescara.

In entrambi i casi, gli autori delle truffe sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria.

Leggi anche...