ABRUZZO, BANDO GAL: PEPE REPLICA A FORZA ITALIA

Abruzzo, le ultime notizie dall’ente Regione | Pescara, 3 ott. In relazione alle dichiarazione dei consiglieri di Forza Italia, l’assessore all’Agricltura, Dino Pepe, replica sul bando gal. Chiarisce Pepe: "L’avviso per la selezione di strategie di sviluppo locale nell’ambito del Piano di sviluppo rurale tende a consentire alle comunita’ di abruzzesi che vivono e operano in aree svantaggiate di candidare strategie che possano rappresentare uno stimolo alla crescita di quei territori. La Regione Abruzzo deve operare in modo che tutte le comunita’ interessate raggiungano, quanto meno, l’obiettivo di candidare il loro progetto di sviluppo. Le strategie sono sottoposte ad una rigorosa selezione che prevede la fase di ammissibilita’ e poi quella di selezione. La commissione e’ costituita – sulla base di un avviso pubblico – da esperti esterni alla Regione. Va sottolineato che i partenariati che si fanno promotori di tali iniziative non ricevono vantaggi diretti per i loro componenti: tutte le risorse rese disponibili dal Psr saranno gestite dai Gal selezionati con procedure di evidenza pubblica. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, oggi, dal servizio informativo della Regione Abruzzo. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 18, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Non si spiegano quindi i toni scandalistici e il clamore che hanno accompagnato il breve differimento dei termini di invio delle domande predisposto dal direttore di Dipartimento. La Regione non ha favorito nessuno. Vinceranno i progetti migliori, vecchi o nuovi che siano. Forse e’ questo che disturba qualcuno. E’ bene sottolineare che la nuova programmazione coinvolge tutto il territorio regionale con Piani di Sviluppo locale promossi dal basso – ossia su base volontaria e democratica – con partenariati diffusi che coinvolgono Comuni, Province, Camere di commercio e associazioni di categoria".Us | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...