Nuova allerta meteo per l’Abruzzo: da giovedì freddo, forti piogge e vento

allerta_meteo_05_03_2015“Attenzione: intensa fase di maltempo da mercoledì sera e nella giornata di giovedì con piogge intense, temporali, neve a bassa quota e forti venti di bora”. E’ quanto scrive, attraverso il proprio profilo Facebook, l’esperto meteo Giovanni De Palma a proposito di quella che si profila essere come una vera e propria tempesta di fine inverno. “Anche gli ultimi aggiornamenti – spiega De Palma – confermano quanto prospettato nei giorni scorsi, ovvero l’arrivo di un’intensa perturbazione di origine nord atlantica, sospinta da masse d’aria fredda di origine polare che, a partire da mercoledì pomeriggio, determineranno un progressivo peggioramento delle condizioni atmosferiche dapprima al centro-nord, in estensione verso le regioni centro-meridionali nella giornata di giovedì. In particolar modo, sulla nostra Regione, assisteremo ad un’intensa fase di maltempo che si concretizzerà da domani sera, a partire dal settore occidentale, dove sono attesi rovesci diffusi, anche a carattere temporalesco con nevicate inizialmente al disopra dei 1200-1400 metri, in rapido calo in nottata intorno ai 500-700 metri. Sempre entro la nottata nuvolosità e fenomeni si estenderanno al versante orientale ma la fase più intensa di questo peggioramento si manifesterà soprattutto tra la mattinata e il tardo pomeriggio-sera di giovedì, a causa dell’ulteriore approfondimento del minimo depressionario sulle regioni centro-meridionali con “perno” sulla nostra Regione. Di conseguenza avremo precipitazioni in ulteriore intensificazione con fenomeni che diventeranno intensi e persistenti, localmente abbondanti, anche a carattere temporalesco con copiose nevicate sui rilievi, inizialmente al disopra dei 700-900 metri, in graduale calo entro la serata ed entro la giornata di venerdì intorno ai 300-400 metri anche se, alla base dei dati attuali, non si escludono fenomeni nevosi anche a quote più basse, specie durante i fenomeni più intensi. Dalla tarda mattinata di giovedì, inoltre, assisteremo ad un deciso rinforzo dei venti di bora con raffiche localmente superiori ai 70-90 Km/h, attenzione. Di conseguenza il moto ondoso subirà un deciso aumento e le coste saranno interessate da violente mareggiate”. Una situazione, quella prospettata da De Palma e dai vari modelli matematici meteo, ancor più insidiosa se si considera la portata delle precipitazioni attese a pochi giorni di distanza dalla fase di maltempo che ha colpito l’Abruzzo la scorsa settimana.

Leggi anche...