“Hooligans molisani” a Chieti: un pregiudicato il primo riconosciuto (e arrestato)

arresto_poliziaLa Digos della questura di Chieti, a seguito di immediate e serrate indagini effettuate subito dopo la partita di calcio “chieti-campobasso”, nel corso della quale sono state esplose dalla tifoseria ospite numerose bombe carta che hanno provocato ingenti danni alla pista di atletica del locale stadio angelini, nella mattinata odierna ha proceduto all’arresto differito a Campobasso di DSM, classe 1983, pregiudicato, il quale, dopo un attento esame delle immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza dello stadio, è stato riconosciuto colpevole di possesso, accensione e lancio di artifici pirotecnici; lo stesso tifoso è stato inoltre denunciato per danneggiamento aggravato. Da parte delle forze di Polizia sono in corso ulteriori indagini per identificare altri tifosi del campobasso resisi responsabili di medesimi reati.

Leggi anche...