Sospiri (FI): “Dissesto idrogeologico a Montesilvano da affrontare subito. Ecco come”

dissesto_idrogeologico_montesilvano“La gravissima situazione di dissesto idrogeologico in cui versa il territorio di Montesilvano va affrontata con tempestività e decisione. Per farlo occorrono quelle risorse che, nonostante le rassicurazioni verbali, il Presidente della Regione Abruzzo D’Alfonso e la sua giunta sembrano continuare a dirottare altrove. Per tale ragione ho presentato al Presidente del Consiglio regionale Di Pangrazio un’interpellanza che obbligherà l’esecutivo regionale a dare risposte concrete e definitive non solo a Forza Italia, ma a una popolazione in ansia per quelle frane che minacciano abitazioni e cittadini”. E’ quanto annunciato dal Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Lorenzo Sospiri che ha già depositato la propria interpellanza che si discuterà nella seduta del Consiglio regionale convocata per il prossimo 10 marzo, come deciso stamane nel corso della Conferenza dei Capigruppo.
“Lo scorso 29 agosto 2014 – ha ripercorso il capogruppo Sospiri – il Presidente D’Alfonso ha inviato una lettera al Direttore della Struttura di Missione contro il Dissesto Idrogeologico e per lo sviluppo delle Infrastrutture idriche, il dottor Mauro Grassi, allegando l’elenco delle criticità di natura idrogeologica in atto nell’ambito provinciale di Pescara. Nella nota veniva espressamente riconosciuto l’alto rischio di criticità per la zona interessata dai fenomeni di dissesto situata nel comune di Montesilvano e genericamente indicata ‘in località Colli’. Tuttavia il 30 novembre scorso, con la determinazione numero D.C.21/71, inerente l’Attuazione della programmazione degli interventi strutturali in materia di difesa del suolo e relativo Programma straordinario per fronteggiare il dissesto idrogeologico nella Regione Abruzzo – Impegno di spesa, è stata distribuita la somma complessiva di 4milioni 400mila euro in undici interventi, ciascuno per una somma di 400mila euro, ma escludendo la città di Montesilvano. Il 9 dicembre 2014 – ha proseguito il capogruppo Sospiri – ho inviato una nota al Presidente della Regione chiedendo conto di tale inspiegabile cambio di programmazione che modificava le emergenze indicate dal Genio Civile polverizzando le risorse in micro-interventi, e il Presidente mi ha risposto assicurandomi che nella successiva programmazione avrebbe trovato il giusto finanziamento anche il comune di Montesilvano. Tale intendimento mi è stato riconfermato anche nel corso dei lavori di approvazione della Finanziaria 2015. Nei primi giorni di febbraio 2015, come tutti sanno, la grave situazione di dissesto dei colli di Montesilvano ha subito un ulteriore aggravamento con il fronte franoso che ha investito anche la strada provinciale, via Togliatti, asse di collegamento con il cimitero cittadino. E, dinanzi a tale emergenza, ci saremmo attesi un’immediata attenzione da parte della Regione. Invece è giunta notizia che è attualmente in corso un’ulteriore programmazione delle risorse che però di nuovo escluderebbe la città di Montesilvano. Un’eventualità, se confermata, assolutamente inaccettabile e grave”. Per tale ragione il Capogruppo Sospiri ha rivolto un’interpellanza al “Presidente della Regione Abruzzo e all’assessore competente per sapere se, quando, come e con quale entità il Governo regionale intende mettere in condizione la città di Montesilvano di contrastare la gravissima situazione di dissesto idrogeologico riguardante la zona Colli e la strada provinciale di collegamento”.

Leggi anche...