ABRUZZO, ISTRUZIONE:SCLOCCO,SCUOLA INCLUSIVA GUARDA AI PICCOLI COMUNI

Abruzzo, le ultime notizie dall’ente Regione | Pescara, 12 ott. – Avra’ principalmente un’attenzione particolare ai comuni delle aree interne delle quattro province il progetto regionale "La scuola inclusiva", che prevede la possibilita’ di individuare nelle scuole dell’infanzia i piccoli scolari che presentano particolari problemi di apprendimento. L’indagine conoscitiva e il contatto con gli alunni e i loro genitori vengono portati avanti dall’assessore all’Istruzione, Marinella Sclocco, che nel pomeriggio ha incontrato i genitori e gli insegnanti delle scuola dell’Infanzia di Manoppello. "L’obiettivo del progetto – spiega l’Assessore – e’ dare tutti gli strumenti tecnici necessari ai genitori e agli insegnanti per capire quali alunni hanno bisogno di un percorso di apprendimento personalizzato in base ai risultati di test scientifici che potrebbero evidenziare soggetti in Dsa e Bes . In base ad una precisa scelta politica, abbiamo deciso di ‘visitare’ le scuole dei piccoli centri, per garantire quei livelli di servizio pari a quelli garantiti nei centri piu’ popolosi. In questo modo – conclude l’assessore Marinella Sclocco – vogliamo dare anche un segnale tangibile e operativo di vicinanza ai cittadini dei piccoli centri che molto spesso, per ragioni orografiche o di densita’ di popolazione, assistono ad una riduzione dei servizi sul territorio". Il progetto prevede la valutazione dei bambini sotto il profilo funzionale. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio stampa della Regione Abruzzo. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 18, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. In base ai risultati dei test scientifici viene poi stilato un elenco di piccoli alunni affetti da Dsa che hanno necessita’ di un percorso di apprendimento personalizzato. Il cosiddetto Piano didattico personalizzato viene poi stilato insieme con i genitori dell’alunno e gli insegnanti. Iav | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.

Leggi anche...