ABRUZZO, TERREMOTO: D’ALFONSO, DECRETO DEL GOVERNO UN CAPOLAVORO

Abruzzo, le ultime notizie dall’ente Regione | Pescara, 14 ott. – "Il decreto legge sul terremoto del 24 agosto scorso? Un capolavoro di redazione sartoriale della norma, che fotografa e regolamenta perfettamente tutte le fattispecie nei 62 Comuni colpiti intensamente dal sisma". Lo ha detto il presidente della giunta regionale Luciano D’Alfonso, durante la cerimonia congiunta di inizio dei corsi di laurea in architettura e in geologia-ingegneria dell?universita’ D?Annunzio. Cerimonia accompagnata da un dibattito sugli aspetti scientifici, tecnici e normativi del terremoto che ha sconvolto l’Italia centrale. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, oggi, dal servizio stampa della Regione Abruzzo. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 12, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. "Un disastro – ha continuato D’Alfonso – in cui lo Stato ha dovuto calibrare la sua capacita’ di reazione, perche’ si e’ trattato di un evento che non poteva essere paragonato a nessuno di quelli che hanno colpito il nostro Paese negli ultimi decenni". Di qui le scelte, ripercorse dal presidente, che hanno portato alla stesura di un decreto in cui, innanzitutto, e’ stata superata la logica del sistema del ‘cratere sismico’. "L’aspetto piu’ innovativo – ha aggiunto D’Alfonso – e’ rappresentato dal fatto che il bene e la ricchezza non sono rappresentati solo dai fabbricati, ma anche e soprattutto dalla vitalita’ sociale ed economica del territorio. Per questo sono state previste norme che agevolano le imprese e le accompagnano nella ripresa delle proprie attivita’". Nel suo intervento il presidente ha toccato tutti gli aspetti contenuti nel decreto: dalla previsione di un’unica centrale di committenza e di un’unica stazione appaltante, fino ai limiti introdotti per quanto riguarda l’affidamento di incarichi a liberi professionisti e imprese, che in ogni caso non potranno superare una concentrazione tale da rallentare i processi di ricostruzione. D’Alfonso ha anche annunciato la sua intenzione di coinvolgere gli atenei abruzzesi nei processi che saranno gestiti dalla struttura del commissario alla ricostruzione Vasco Errani, "cosi’ da collaborare ad assicurare – ha proseguito – il miglior profilo di qualita’ tecnica". Frafla | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...