Calcio, Teramo. Laguna amara: si cade dopo quattro risultati utili

Calcio, le ultime sui biancorossi. Teramo – 15 ottobre 2016 | Laguna amara: si cade dopo quattro risultati utili. A distanza di trentaquattro anni si torna al “Penzo” per sfidare questa volta gli arancioneroverdi di Filippo Inzaghi. Diavoli senza gli indisponibili Fratangelo, Jefferson, Karkalis e Orlando e con un ruolino esterno costituito da due pareggi e due sconfitte; il Venezia versione casalinga vanta due successi (con Forli’ e Lumezzane) e altrettanti pareggi (Reggiana e Sambenedettese). VENEZIA (4-4-2): 1 Facchin, 23 Baldanzeddu (66′ Malomo), 25 Cernuto, 13 Modolo (Cap.), 26 Garofalo; 24 Fabris, 4 Pederzoli, 7 Bentivoglio, 17 Marsura; 9 Ferrari (60′ Soligo), 19 Geijo (84′ Moreo). A disp.: 2 Luciani, 3 Galli, 11 Tortori, 12 Sambo, 14 Pellicano’, 15 Stulac, 20 Edera, 21 Acquadro, 22 Vicario. All.: Inzaghi. TERAMO CALCIO (3-5-2): 1 Rossi, 23 Caidi, 6 Speranza (Cap.), 3 D’Orazio; 28 Sales (55′ Scipioni), 16 Ilari, 4 Petermann (46′ Petermann), 8 Bulevardi, 7 Di Paolantonio; 10 Sansovini (VK), 9 Croce (60′ Petrella). A disp.: 22 Calore, 2 Capitanio, 5 Altobelli, 13 Manganelli, 17 Cericola, 18 Forte, 20 Carraro. All.: Nofri Onofri. Arbitro: Giovanni Luciano di Lamezia Terme (CZ). Assistenti: Vono di Soverato (CZ) e Zingrillo di Seregno (MB). Ammoniti: D’Orazio (T), Cernuto (V). Reti: 23′ Ilari (T), 30′ Geijo (V), 54′ Fabris (V), 81′ Geijo (V). Note: (recupero 0′pt; 3′st). Spettatori: 1.881 (85 da Teramo) per un incasso di € 10.512 | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa del Teramo Calcio.

Leggi anche...