Abruzzo, Consiglio regionale. Febbo e Iampieri sull'invaso di Amplero

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 19 ottobre 2016. “In una recente visita istituzionale a Collelongo, il Presidente D’Alfonso ha illustrato l’ennesimo capitolo del Masterplan, dichiarando che vi siano 50 milioni a disposizione per risolvere i problemi dell’acqua nel Fucino. Peccato che, messo alle strette dagli Amministratori locali favorevoli all’invaso di Amplero, abbia affermato che sulla vexata quaestio non si pronuncera’ fin quando i territori della Vallelonga e della Valle del Giovenco non troveranno l’accordo”. E’ quanto dichiarano i Consiglieri regionali di Forza Italia, Mauro Febbo ed Emilio Iampieri che hanno aggiunto: “Il timore di quei sindaci, di non avere acqua a disposizione e’ immotivato, in quanto le Leggi non consentono il prelievo dell’acqua dal Giovenco nei periodi di magra, ma e’ possibile solo ed esclusivamente derivare le piene invernali che tanti danni arrecano al Fucino. D’Alfonso pero’ gioca abilmente su questa diatriba, mostrarsi indifferente allo scopo di non compromettersi con una decisione chiara”. “Vale la pena ricordare -spiegano Febbo e Iampieri – che la strada era stata tracciata dal precedente governo di centrodestra. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo del Consiglio Regionale. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 12, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. A seguito di un confronto serrato con i rappresentanti locali dell’area del Fucino erano state create le premesse per risolvere, anche a livello nazionale, le vertenze che riguardano una zona cosi’ importante per la nostra regione dove si registrano circa 2.000 aziende agricole, 6.000 lavoratori agricoli e che rappresenta il 25% del Pil agricolo regionale”. “Attraverso 3 delibere la Regione – proseguono Febbo e Iampieri – aveva gia’ individuato gli interventi necessari alla risoluzione delle problematiche urgenti della Piana del Fucino e soprattutto avevamo finanziato il progetto preliminare condiviso con le organizzazioni professionali, oltre ai sindaci, e presentato nel corso di un convegno nella sede dell’ex Arssa ad Avezzano. Ci attivammo presso l’Autorita’ di Bacino Liri Garigliano e Volturno, presieduta da Vera Corbelli, di cui abbiamo recepito e condiviso i contenuti di un’apposita proposta tecnica, incontrando personalmente l’allora sottosegretario all’Agricoltura Braga per sollecitarne un intervento affinche’ tale proposta venga integrata e aggiornata e per il quale avevamo reperito fondi per quasi 100 milioni di euro. Va peraltro ricordato che anche i tecnici che hanno redatto il progetto preliminare hanno fatto intendere che l’ipotesi Amplero e’ la piu’ economica, la meno impattante, oltre a essere la piu’ efficace e multifunzionale”. “E’ necessario – concludono i Consiglieri di Forza Italia – che D’Alfonso trovi il coraggio di proseguire il proficuo lavoro ereditato dal precedente governo regionale perche’ gli agricoltori del Fucino non possono piu’ attendere. Auspichiamo che si vada avanti sulla strada intrapresa, seguendo quanto fatto dal governo regionale di centrodestra, e che oltre alle promesse ci si attivi concretamente per reperire almeno altri 50 milioni di euro di fondi necessari. Altrimenti tutto rimarra’ nel libro dei sogni del Masterplan in quanto la somma a disposizione e’ totalmente insufficiente”. In PrimaPagina su AN24. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.

Leggi anche...