Abruzzo, Consiglio regionale. Febbo: esatte le preoccupazioni sui fondi europei

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 24 ottobre 2016. “Come volevasi dimostrare. Lo riporta una nota diffusa, in giornata, dal servizio informativo del Consiglio. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 12, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Spero che il direttore generale della Regione Abruzzo, Cristina Gerardis abbia acquistato e letto il Sole24ore questa mattina sul quale c’e’ un articolo che spiega perfettamente la situazione sull’utilizzo dei fondi comunitari al 30 settembre 2016, nell’ambito della nuova programmazione 2014/2020. L’Abruzzo, purtroppo, come avevamo sottolineato, evidenziato e denunciato, e’ in grandissima difficolta’ nello spendere le risorse assegnate e nella classifica stilata dal quotidiano economico e’ addirittura al terzultimo posto con una performance migliore solo di Calabria e Molise”. E’ quanto dichiara il presidente della Commissione di Vigilanza, Mauro Febbo che aggiunge: “Sono davvero curioso di vedere come reagira’ la dottoressa Gerardis, cosi’ come i suoi Capi Dipartimento, che solo 4 giorni fa aveva dichiarato con assoluta convinzione che l’Abruzzo non era in ritardo sui fondi europei accusandomi di fare confusione e addirittura che le dichiarazioni del sottoscritto e del collega Sospiri non corrispondessero alla realta’ e fosse facile, dati alla mano, smentirle”. “Cosa fara’ il Direttore generale – aggiunge Febbo – insistera’ con la teoria che non sappiamo leggere? O dichiarera’ che i giornalisti del Sole24 ore non sanno interpretare i dati o magari che non sanno scrivere? Immagino che inviera’ un’immediata richiesta di rettifica alla redazione del quotidiano nazionale. Molto piu’ probabilmente la dottoressa Gerardis si affrettera’ a tranquillizzare gli abruzzesi che tutto procede secondo i piani e che l’Abruzzo puo’ vantare performance invidiabili”. “Soprattutto vorremmo conoscere il parere del Presidente D’Alfonso – precisa il Presidente della Commissione di Vigilanza – che nell’ultima missione se l’e’ presa con il solo Savini, ma non e’ sceso in campo a difendere la sua nominata”. “Noi comunque, rimaniamo ancora molto preoccupati, allarmati e sconcertati  e per fare luce, e magari avere un vero cronoprogramma, su questa situazione che mette in pericolo le uniche risorse vere e rilevantissime a disposizione dell’economia regionale, convochero’ in Commissione di Vigilanza, per la prossima seduta del 2 novembre, sia la dottoressa Gerdis, sia Giovanni Savini oltre al direttore del Dipartimento Agricoltura Antonio Di Paolo”. “Alla Dottoressa Gerardis – conclude Febbo – consiglierei di rileggere attentamente quello che scrive o le interviste che rilascia: ha certificato il disastro sulla emanazione dei bandi rinviando praticamente tutto al febbraio 2017 e se contabilizza le cifre indicate si accorgera’ che non arriva al 5% del Fse ma soprattutto che sul FESR e’ a ZERO. Povero Abruzzo”. In SecondaPagina su AN24. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.

Leggi anche...