Chieti. ABBANDONO DI RIFIUTI IN VIA VERLENGIA

Le ultime dal Comune di Chieti | Chieti – 25 ottobre 2016. ‘Un vecchio frigorifero, rifiuti di ogni genere e un ingente quantitativo di carte e documenti grazie ai quali e’ stato possibile risalire al responsabile. Era una vera e propria discarica abusiva quella rinvenuta ieri in via Verlengia, arteria posta tra via Masci e localita’ Tricalle’. Lo rende noto l’Assessore all’Ambiente e alla Gestione dei Rifiuti, Alessandro Bevilacqua. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio informativo del Comune di Chieti. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 16, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia.   “L’ingente quantitativo di rifiuti – ha aggiunto l’Assessore Bevilacqua – era stato depositato sul ciglio della strada. Da accertamenti effettuati in prima battuta dalle Guardie ambientali, intervenute sul posto su sollecitazione dei sottoscritto, il trasgressore e’ un cittadino extracomunitario, residente nella zona insieme alla propria famiglia. Una volta identificato grazie alle verifiche sull’enorme mole di documenti cartacei abbandonati, l’uomo si e’ spontaneamente recato presso il Comando della Polizia Municipale ammettendo di essere il responsabile. A sua discolpa, si e’ giustificato dichiarando di non essere a conoscenza delle norme che regolano lo smaltimento dei rifiuti, circostanza che, tuttavia, non gli evitera’ di pagare una sanzione in base alle tipologie di rifiuti che verranno individuate mentre il Comune provvedera’ ad addebitare le spese sostenute per la pulizia dell’area e lo smaltimento.Nei prossimi giorni – ha concluso l’Assessore Bevilacqua – proseguira’ l’azione dell’Amministrazione Comunale con l’intensificazione dei controlli per risalire ai trasgressori al fine di garantire il decoro di tutta la citta’ di Chieti.”   | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...