Abruzzo, Sisma 24 agosto, Cdp a sostegno dei territori colpiti

Le ultime in materia di sviluppo imprenditoriale e occupazionale | Pescara – 27 ottobre 2016. Mentre le scosse telluriche continuano a causare danni nelle regioni del centro Italia, Cassa Depositi e Prestiti annuncia il via libera al rinvio del pagamento delle rate di ammortamento dei prestiti contratti dagli Enti Locali dei territori colpiti dal sisma dell’agosto 2016. L’operazione consente agli Enti interessati di rinviare, senza oneri aggiuntivi, il pagamento delle rate in scadenza negli anni 2016 e 2017 per un ammontare di circa 33 milioni di euro, su un debito residuo complessivo di circa 275 milioni di euro. Agli Enti (Comuni e Province) sara’ consentito di pagare le rate successivamente alla scadenza dell’ammortamento. Approvato anche un plafond per la concessione di finanziamenti, con oneri a totale carico dello Stato, a favore di famiglie e imprese del Centro Italia colpite dal sisma dello scorso agosto. In Abruzzo, lo ricordiamo, sono otto i Comuni inseriti dal Governo nel cd cratere sismico del 24 agosto, tre in provincia di L’Aquila, (Campotosto, Capitignano, Montereale) e cinque in provincia di Teramo (Rocca Santa Maria, Valle Castellana, Cortino, Crognaleto, Montorio al Vomano). Cdp e’ quindi pronta a mettere a disposizione delle popolazioni dei territori interessati le risorse necessarie alla ricostruzione, che saranno definite con la Legge di Bilancio 2017, una volta completata la quantificazione dei danni. Questo intervento si somma alle numerose misure gia’ adottate dalla Cassa depositi e prestiti a beneficio delle comunita’ colpite da eventi calamitosi. Negli ultimi sette anni infatti, Cdp ha stanziato circa 16 miliardi di euro a questo scopo: 2 miliardi per ricostruire le abitazioni danneggiate o distrutte dal sisma in Abruzzo nel 2009; 12 miliardi per la ricostruzione e la ripresa delle attivita’ economiche in Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto a seguito del sisma 2012; 90 milioni di euro per la concessione di finanziamenti agevolati a favore dei comuni della Sardegna colpiti dall’alluvione del 2013; 1,5 miliardi per numerosi contesti emergenziali verificatisi a partire dal 2013 su tutto il territorio nazionale. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio stampa di Abruzzo Sviluppo. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 13, anche sulle pagine del portale web della societa’ in house della Regione Abruzzo, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Cassa depositi e prestiti, sisma 24 agosto | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa di Abruzzo Sviluppo. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...