Teramo. Terremoto, aggiornamento di martedì ore 9.00

Le ultime dal Comune di Teramo | Teramo – 01 novembre 2016. Continua l’attività di coordinamento e verifica del COC, il Centro Operativo Comunale, istituito nel Comando di Polizia Municipale, e guidato dal Sindaco Maurizio Brucchi. Aumenta il numero degli sfollati: alle 261 di domenica, si sono aggiunte altre 56 persone interessate dalle 8 Ordinanze di sgombero relative ad edificiprivati di Forcella, Valle san Giovanni, Miano, Villa Ripa, Rapino, Spianoe Centro città. Complessivamente, ad oggi, sono pervenute al COC 407 segnalazioni Ai senza-tetto è stata proposta l’alternativa tra l’autonoma sistemazione o l’spitalità in albergo. Il 90 % di essi, ha optato per la prima proposta. Lo riporta una nota diffusa, poco fa, dal servizio informativo del Comune di Teramo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 10, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Nella serata di ieri il Sindaco si è riunito con i dirigenti scolastici, ai quali ha comunicato la decisione, presa di concerto con il presidente della Provincia e comunicata al Prefetto, che da mercoledi 2 Novembre e fino a Sabato prossimo, 5 novembre, tutte le scuole di ogni ordine e grado rimarranno chiuse, al fine di continuare e completare le verifiche e realizzare gli eventuali piccoli immediati interventi. Intanto. sono state condotte le verifiche di agibilità in molte scuole e non sono emersi problemi.Analogo provvedimento è stato assunto per l’Università, di concerto con il Magnifico Rettore. Il 2 Novembre, riapriranno i cimiteri di Cartecchio, San Nicolò, Caprafico e Miano. Per l’acccesso del cimitero cittadino, sarà utilizzato un ingresso laterale, visto che il sisma ha danneggiato il principale. Alcune zone dei siti saranno comunque inibite alla visita. Disposta, poi, la chiusura dell’edificio dove hanno sede i Giudici di Pace, perchè i locali sono stati dichiarati inagibili.Vista la considerevole mole di interventi urgenti che si è reso necessario effettuare, non è stato ancora possibile procedere alle verifiche delle strutture comunali, per le quali si provvederà sin da martedì 1 Novembre. Il Sindaco Brucchi e il presidente della Provincia Di Sabatino, hanno chiesto alla Regione di poter fornire, tramite la Protezione Civile, un supporto per le attività di verifica delle scuole. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...