Maltempo, lenta ripresa: ancora in migliaia senza luce; accumuli record di neve e danni sulla costa

fiume_saline_montesilvanoProsegue, in tutto l’Abruzzo, la conta dei danni legati all’ultima ondata di maltempo. Ancora migliaia le utenze prive di energia elettrica e di acqua, mentre in diverse località montane si sono registrati accumuli record di neve. Ingenti danni anche lungo le località costiere a causa del vento e delle mareggiate.

MONTESILVANO, ESONDAZIONE SALINE E DIVIETO DI ACCESSO A PINETA DI SANTA FILOMENA
Una frana, causata dalle intense precipitazioni che hanno colpito Montesilvano nei giorni scorsi, ha interessato il lungofiume Saline. Questa mattina l’assessore ai Lavori Pubblici Valter Cozzi ha eseguito un sopralluogo insieme al dirigente di settore Gianfranco Niccolò, l’architetto Fabio Ciarallo, il commissario ad acta della discarica Domenico Orlando, e i dirigenti regionali Vittorio Di Biase, capo Dipartimento delle Opere pubbliche, Governo e Territorio e Gianfranco Piselli, dirigente regionale Politiche Ambientali e Genio Civile.
«Abbiamo riscontrato – afferma Cozzi – l’esondazione del fiume Saline su più punti. Ma la cosa che desta maggiori preoccupazioni è il movimento franoso che ha quasi completamente cancellato parte della carreggiata a ridosso della discarica. Sono necessari interventi di somma urgenza, assolutamente non rinviabili».
«Ringraziamo la Regione per la tempestività che ha dimostrato. Già da domani mattina, infatti – prosegue Cozzi – il Genio Civile interverrà per un primo contenimento del cedimento del terreno. Le operazioni sul sito che, ricordiamo, è di competenza regionale, necessitano anche del completamento dei lavori sul nuovo tracciato, poiché il lungofiume, completamente impraticabile, attualmente non può essere assolutamente riaperto al traffico veicolare. A tal proposito, ho già preso contatti con il presidente della Provincia di Pescara, Antonio Di Marco, che si è impegnato a convocare un tavolo con il Comune e il Genio Civile proprio per spingere il piede sull’acceleratore e completare i lavori».
Intanto sempre a causa delle avverse condizioni meteorologiche dei giorni scorsi, che hanno messo a dura prova la stabilità degli alberi della città, il sindaco Francesco Maragno ha firmato quest’oggi un’ordinanza con la quale ha disposto il divieto di accesso, dalle 9 di questa mattina, sino a diversa disposizione nella Pineta di Santa Filomena.

PRATI DI TIVO, NORMALIZZATA LA VIABILITA’
Dopo una giornata di lavoro, normalizzata la viabilità a Prati di Tivo, dove è stata sgomberata la neve dal piazzale e dagli stalli. Da questa pomeriggio, quindi, è tornata completamente agibile
la stazione sciistica.

LANCIANO: “STRADE FORTEMENTE DANNEGGIATE”
Dichiarazioni di Miriam Casturà e Alex Caporale rappresentanti del l’Associazione “MirAl”:
“Con il maltempo di questi giorni le strade della nostra città risultano fortemente danneggiate, con profonde buche che si sono aperte in seguito alle abbondanti piogge, con dislivelli che si sono creati, ecc…In seguito alle numerose segnalazioni pervenute alla nostra Associazione da iscritti e simpatizzanti chiediamo, al fine di garantire la incolumità dei cittadini, che l’Amministrazione Comunale intervenga il più presto possibile per riportare le strade ad un livello accettabile di manutenzione anche per impedire che vengano presentate domande di risarcimento danni da parte di cittadini che si son visti danneggiare la propria auto, con esborso di denaro pubblico da parte del Comune di Lanciano che potrebbe essere destinato a ben altre ed urgenti opere a vantaggio di tutta la cittadinanza e considerando che il Comune deve dare ancora dare risposta a decine di richieste di risarcimento danni per gli anni precedenti…
L’Amministrazione Comunale sia responsabile ed agisca immediatamente: come pure il Sindaco Pupillo, in qualità di Presidente della Provincia di Chieti, intervenga immediatamente per le che si sono aperte lungo la Lanciano-casello autostradale”.

LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE NELLE PROVINCE DI TERAMO E L’AQUILA
L’Anas comunica che, a seguito della forte ondata di maltempo che ha colpito l’Abruzzo nei giorni scorsi, rimangono in vigore alcune limitazioni al traffico sulla strada statale 81 “Piceno Aprutina”, in provincia di Teramo, nonché sulla strada statale 5 “Via Tiburtina Valeria” e sulla NSA 253 “Variante di Roccapia”, in provincia di L’Aquila.
In particolare, sulla strada statale 81 “piceno Aprutina”, a causa di alcuni movimenti franosi verificatisi nei giorni scorsi, è istituito il divieto di transito per tutti gli autoveicoli, eccetto i residenti, nel tratto compreso tra il km 66,150 e il km 78,000, tra i comuni di Cellino Attanasio e Montefino, in provincia di Teramo. Sempre sulla strada statale 81, in provincia di Teramo, altri smottamenti hanno reso necessaria la parzializzazione della carreggiata, con l’istituzione del senso unico alternato, dal km 40,500 al km 41,000, dal km 41,500 al km 42,200 e dal km 65,750 al km 66,050. Le limitazioni al traffico resteranno in vigore fino al ripristino delle condizioni di sicurezza per la circolazione.
Sulla strada statale 5 “Via Tiburtina Valeria” rimane chiuso il tratto dal km 132 al km 161, tra i comuni di Collarmele e Castel di Ieri, a seguito delle bufere di neve che hanno interessato nei giorni scorsi il valico di Forca Caruso, in provincia di L’Aquila. Il personale dell’Anas è al lavoro per il ripristino della circolazione.
Infine, sulla NSA 253 “Variante di Roccapia” resta chiuso per pericolo slavine il tratto dal km 1,000 al km 2,000, in provincia di L’Aquila. Anche in questo caso, la circolazione sarà ripristinata non appena saranno ristabilite le condizioni di sicurezza per l’utenza in transito.

Leggi anche...