De Palma: «Intensa perturbazione al centro-nord: forti venti di libeccio, temperature in aumento»

Meteo, il bollettino per l’Abruzzo | 05 novembre 2016. «Sulla nostra Penisola la pressione e’ in diminuzione a causa dell’avvicinamento di un’intensa perturbazione proveniente dal Mediterraneo occidentale, preceduta da un intenso flusso di correnti meridionali che, nelle prossime ore, interessera’ soprattutto le regioni centro-meridionali, dove e’ previsto un deciso rinforzo dei venti di libeccio e temperature in sensibile aumento. Una situazione che si manifestera’ anche sulla nostra Regione a partire dalle prossime ore con forti raffiche di vento sulle zone montuose e sul versante orientale, in particolar modo sulle zone alto collinari e nelle principali valli che si affacciano sul versante adriatico. L’arrivo dei venti di libeccio (Garbino), favorira’ anche un sensibile aumento delle temperature, piu’ marcato sul settore centro-orientale, dove i valori supereranno agevolmente i +20°C/+23°C, mentre nella giornata di domenica assisteremo ad un graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche che, nella prima parte della giornata, riguardera’ soprattutto la Marsica e l’aquilano, dove sono attese precipitazioni in intensificazione, mentre sul settore centro-orientale il tempo sara’ ventoso ma non si prevedono fenomeni di rilievo almeno fino al tardo pomeriggio. Tra la serata e la nottata di domenica, tuttavia, le precipitazioni tenderanno ad estendersi anche sul settore orientale, risultando localmente a carattere temporalesco.

Sulla base di tale analisi, il livello di allerta in Abruzzo per eventuali fenomeni intensi viene stimato come moderato e fissato a ‘L2′ su una scala che va da ‘0’ a ‘3’. Nei casi di allerta meteo di livello 2, si invita a prestare attenzione per eventi che localmente potrebbero causare anche danni o situazioni insidiose.

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni generali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con annuvolamenti piu’ consistenti sul settore occidentale e sulle zone montuose dove, occasionalmente, potrebbero manifestarsi rovesci. Previsto un progressivo rinforzo dei venti dai quadranti meridionali (Libeccio, Garbino) a partire dalla tarda mattinata-pomeriggio, inizialmente sulle zone montuose e, entro la serata, anche sul settore orientale, con possibili forti raffiche. Anche la giornata di domenica iniziera’ all’insegna del cielo nuvoloso o molto nuvoloso con forti venti di libeccio (raffiche localmente superiori ai 70-90 Km/h) sulle zone montuose e sul versante orientale, in particolar modo nelle principali valli che si affacciano sul versante adriatico (Val Vomano, Val Pescara e Val di Sangro), tuttavia sulla Marsica e nell’aquilano e’ previsto un peggioramento dal mattino con rovesci diffusi, localmente a carattere temporalesco. Nel tardo pomeriggio-sera di domenica i rovesci, localmente a carattere temporalesco, si estenderanno anche sul versante orientale e saranno accompagnati da raffiche di vento ma con temperature in sensibile diminuzione. Temperature: In generale aumento dalle prossime ore, specie sul settore centro-orientale e lungo la fascia costiera. E’ l’analisi meteo elaborata da Giovanni De Palma, Presidente dell’Associazione AbruzzoMeteo, da anni, ormai, punto di riferimento per tutti coloro che seguono le previsioni meteo circa la nostra regione. Nello specifico, il bollettino a cura di Giovanni De Palma e’ stato diramato alle 07, sul sito web abruzzometeo.org, portale dell’omonima associazione guidata proprio dallo stesso De Palma. Da domenica pomeriggio e’ prevista una generale e sensibile diminuzione. Venti: Moderati dai quadranti sud-occidentali, in ulteriore rinforzo nelle prossime ore a partire dalle zone montuose e sul versante orientale. Possibili forti raffiche, localmente superiori ai 70-90 Km/h, attenzione. Mare: Generalmente mosso, localmente poco mosso sottocosta. » | A cura Redazione giornalistica AN24. Fonte: bollettino meteo a cura di Giovanni De Palma. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...