Teramo. Sisma: report di Domenica 6 Novembre

Le ultime dal Comune di Teramo | Teramo – 06 novembre 2016. Terremoto: report di Domenica 6 Novembre, ore 18,30 Oggi, la già difficile situazione post-sisma è stata ulteriormente aggravata dalle conseguenze del forte vento, con una serie di problemi al traffico, alla circolazione dei pedoni, alla pubblica incolumità. I Vigili del Fuoco sono stati chiamati ad impegnarsi sul duplice fronte: da un lato per rispondere alle urgenze determinate dalle condizioni meterologiche, dall’altro per proseguire nell’attività di verifica post-sisma degli immobili. Gli interventi per i quali sono stati coinvolti a causa del vento, sono stati almeno 50. Alcune strade inizialmente chiuse, sono state poi riaperte: Via Nicola Dati, Viale Cavour, l’ingresso da Villa Mosca dell’Ospedale Mazzini, via Rosati, mentre diverse parti del Parco fluviale ostruito da alberi caduti lungo il tragitto sono ancora da sistemare. Interventi anche per caduta di tegole, in diversi punti del territorio.In contrada Scalepicchio, un albero che ha invaso la carreggiata ha creato problemi ad un autobus Baltour. Per quanto riguarda il post-sisma, a San Nicolò una palazzina ATER, in via Settimio Costantini 4 scala B, è stata dichiarata inagibile; coinvolte 5 famiglie.Per quanto riguarda precedenti Ordinanze di sgombero, Autonoma sistemazione scelta da 6 nuclei familiari, mentre una famiglia ha optato per l’ospitalità in struttura ricettiva. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo del Comune di Teramo. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 19, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. In mattinata si sono incontrati il Sindaco Maurizio Brucchi, l’Assessore ai Lavori Pubblici, Franco Fracassa, il Dirigente Remo Bernardi e la Dirigente Scolastica Adriana Sigismondi, che hanno effettuato un sopralluogo alla Molinari per valutare gli eventuali interventi da realizzare in vista del trasferimento delle scuole San Giuseppe e Savini; subito dopo, presso il COC gli stessi hanno definito i dettagli dell’intervento; si prevedono 15 giorni per lo svolgimento dei lavori indispensabili per l’utilizzo della struttura.Si ripuntualizza che la Scuola Materna sarà invece ospitata presso la Media D’Alessandro.Si stanno valutando, inoltre, tutte le modifiche da apportare alla viabilità, in particolare al servizio riservato agli alunni, che una volta definito sarà opportunamente comunicato | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...