Abruzzo, Avviso regionale per il sostegno a Progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale delle imprese

Le ultime in materia di sviluppo imprenditoriale e occupazionale | Pescara – 07 novembre 2016. La Regione Abruzzo concede aiuti per progetti di ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale finalizzati alla realizzazione di soluzioni, applicazioni, prodotti/servizi innovativi e al miglioramento di processi produttivi negli ambiti tecnologici individuati dalla Regione nella ‘Strategia Regionale di Specializzazione Intelligente (RIS3 Abruzzo). Attuazione dell’asse I ‘Ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione’ del Programma Operativo Regionale dell’Abruzzo Fondo Europeo di Sviluppo Regionale relativo al periodo 2014-2020 (POR FESR 2014-2020): Linea di azione 1.1.4 – Sostegno a progetti di ricerca delle imprese che prevedano l’impiego di ricercatori (dottori di ricerca e laureati magistrali con profili tecnico-scientifici) presso le imprese stesse Linea di azione 1.1.1 – Sostegno alle attivita’ collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi (realizzate dalle imprese in collegamento con altri soggetti dell’industria, della ricerca e dell’universita’, e dalle aggregazioni pubblico-private gia’ esistenti, come i Distretti Tecnologici, i Laboratori Pubblico-Privati e i Poli di Innovazione). Finalita’ – Il presente bando intende: 1. Accrescere la competitivita’ e sostenere lo sviluppo di imprese esistenti, attraverso il sostegno alla realizzazione di progetti di ricerca e sviluppo sperimentale, 2. Valorizzare le competenze e le conoscenze presenti sul territorio, rafforzando la collaborazione e la sinergia tra imprese ed organismi di ricerca, anche attraverso la creazione, il consolidamento e la proiezione internazionale di reti, cluster e partenariati pubblico-privati, 3. Agevolare il trasferimento delle tecnologie nei processi produttivi, potenziando la qualificazione professionale del capitale umano attraverso l’attrazione e l’assorbimento nelle imprese di ricercatori, giovani talenti laureati o diplomati tecnici ed apprendisti in alta formazione e ricerca. Lo riporta una nota diffusa, poco fa, dal servizio stampa di Abruzzo Sviluppo. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 10, anche mediante il sito internet della societa’ in house della Regione Abruzzo, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. A chi e’ rivolto – Alle piccole, medie e grandi imprese aderenti ad una aggregazione costituita (RTI, ATI, ATS, ecc.) tra Imprese o tra Imprese e Organismi di Ricerca (Universita’, Centri di ricerca pubblici e privati, Parchi scientifici e tecnologici o altri organismi di ricerca). Il partenariato progettuale, oltre all’eventuale partecipazione di Organismi di Ricerca, deve essere composto da almeno n. 3 imprese, di cui almeno una sia una GI. La partecipazione in collaborazione dovra’ deve essere formalizzata attraverso la stipula di un Accordo di partenariato, prima della presentazione della domanda di partecipazione. I soggetti beneficiari possono presentare un’unica domanda di finanziamento in qualita’ di soggetto proponente. Per tutti i requisiti specifici di ammissibilita’ si rimanda alla lettura dell’art. 5 dell’Avviso. Modalita’ di partecipazione – Il soggetto che intende richiedere le agevolazioni previste dal presente Avviso Pubblico, sotto pena di inammissibilita’, deve inviare la candidatura alla Regione Abruzzo – Dipartimento Sviluppo Economico, Politiche del Lavoro, Istruzione, Ricerca e Universita’ – Servizio Ricerca e Innovazione Industriale, a mezzo di apposita piattaforma informatica, all’indirizzo internet: http://app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici/, ove saranno riportate le istruzioni necessarie- E’ inoltre, necessario, inviare i seguenti documenti: a) Domanda di Ammissione all’aiuto b) Proposta Progettuale c) Modelli I requisiti per la partecipazione sono specificati nell’art.7 comma 6 dell’Avviso. E’ obbligatoria l’indicazione di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata, a mezzo del quale sono gestite tutte le comunicazioni successive. È esclusa qualsiasi altra modalita’ di invio, pena l’inammissibilita’ della domanda. IMPORTANTE: Sara’ resa disponibile la piattaforma di caricamento dei suddetti documenti a partire dalle ore 9.00 del giorno successivo alla pubblicazione dell’Avviso pubblico sul B.U.R.A.T, sino alle ore 12.00 del 60mo giorno successivo alla pubblicazione. Dotazione finanziaria – 16 Milioni di euro cosi’ ripartiti: – 12 milioni di euro per l’azione 1.1.4 (Sostegno a progetti di ricerca delle imprese che prevedano l’impiego di ricercatori presso le imprese stesse) – 4 milioni di euro per l’azione 1.1.1 (Sostegno alle attivita’ collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi) Erogazione del finanziamento – L’aiuto e’ erogato ai singoli beneficiari appartenenti al RTI, ATI o ATS, o alla Rete di Imprese, ovvero ad aggregazioni di imprese che costituiscono il soggetto beneficiario. L’aiuto e’ concesso in forma di contributo a fondo perduto. Allegati  AVVISO DOMANDA DI AMMISSIONE ALL’AIUTO  PROPOSTA PROGETTUALE DICHIARAZIONE EX ART.46 – 47 DEL D.P.R. 445/2000 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DPG013/183 DEL 2/11/2016 POR FESR Abruzzo, Regione Abruzzo, ricerca industriale, RIS3 Abruzzo, sviluppo sperimentale | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa di Abruzzo Sviluppo.

Leggi anche...