Porto di Pescara, fondali ancora ko: “criticità”, la Galatea non può entrare

fondali_dragaggio_fiume_pescaraA seguito delle recenti mareggiate che hanno colpito il litorale Abruzzese e a causa della piena del Fiume Pescara che nei giorni scorsi ha portato a valle numerosi detriti, i fondali del porto di Pescara hanno subito delle variazioni. Pertanto la Capitaneria di porto di Pescara ha ritenuto necessario effettuare in urgenza degli accertamenti batimetrici nel porto finalizzati a verificare le condizioni di navigabilità e consentire alle unità in transito di procedere in sicurezza. Dalle verifiche svolte dal personale della Guardia Costiera, sono emerse alcune criticità prontamente segnalate al motopontone impegnato nelle operazioni di dragaggio che ha quindi operato nella giornata odierna dando priorità di intervento nei punti in cui i fondali si sono drasticamente ridotti.
A causa di tali problematiche, questa mattina, la nave cisterna “GALATEA” non ha effettuato l’ingresso in porto rinviando le operazioni di ormeggio a domani, alla luce dei rilievi batimetrici aggiornati a seguito dell’intervento della draga.

Leggi anche...