Abruzzo, Fondo di Garanzia, misure in favore delle zone colpite dal sisma del 2016

Le ultime in materia di sviluppo imprenditoriale e occupazionale | Pescara – 16 novembre 2016. Medio Credito Centrale, Gestore del Fondo di Garanzia per le PMI, informa che, ai sensi dell’art. 19 del Decreto Legge 17 ottobre 2016, n. 189, pubblicato nella G. U. n. 244 del 18 ottobre 2016, sono entrate in vigore misure a favore delle zone colpite dagli eventi sismici del 2016 a valere sull’intervento del Fondo. Con decorrenza immediata e per la durata di tre anni dall’entrata in vigore del citato Decreto Legge, in favore delle micro, piccole e medie imprese ubicate nei territori colpiti dagli eventi sismici e che abbiano subito danni in conseguenza di tali eventi, l’intervento del Fondo di Garanzia e’ concesso: a titolo gratuito e con priorita’ di istruttoria e delibera sugli altri interventi; per un importo massimo garantito per singola impresa di € 2,5 milioni; secondo percentuali di copertura definite come segue: – per gli interventi di garanzia diretta, la percentuale massima di copertura e’ pari all’80 per cento dell’ammontare di ciascuna operazione di finanziamento; – per gli interventi di controgaranzia, la percentuale massima di copertura e’ pari al 90 per cento dell’importo garantito da confidi o da altro fondo di garanzia, a condizione che le garanzie da questi rilasciate non superino la percentuale massima di copertura dell’80 per cento. Le predette misure sono riservate alle imprese ubicate nei Comuni di cui all’Allegato 1 al decreto del 17 ottobre 2016 del Ministero dell’Economia e delle Finanze che attestino di aver subito danni in conseguenza degli eventi sismici dell’agosto 2016 attraverso una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, sottoscritta dal legale rappresentante dell’impresa stessa. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, in giornata, dal servizio stampa di Abruzzo Sviluppo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 16, anche mediante il canale web della societa’ in house della Regione Abruzzo, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Tale documentazione dovra’ essere acquisita e tenuta agli atti a cura dei soggetti richiedenti. Sul sito Internet del Fondo sara’ data tempestiva informazione delle integrazioni all’elenco dei Comuni, di cui al suddetto Allegato, approvate ai sensi dell’art. 1 del Decreto Legge 11 novembre 2016, n. 205, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’11 novembre 2016 n. 264. Si specifica che, tra i soggetti beneficiari finali, sono comprese le imprese esercenti l’attivita’ agricola (Sezione A della Classificazione ATECO 2007), anche per operazioni di Garanzia Diretta e operazioni di Controgaranzia presentate da soggetti richiedenti diversi dai Confidi operanti nei settori agricolo, agroalimentare e della pesca. La procedura on line sara’ a breve aggiornata al fine di inserire automaticamente nel modulo di domanda, nel caso di beneficiario localizzato in uno dei comuni indicati nel citato Allegato 1, la dichiarazione con la quale il richiedente afferma di essere in possesso di una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, sottoscritta dal legale rappresentante dell’impresa, attestante che l’impresa ha subito danni in conseguenza degli eventi sismici del 2016 (il richiedente dovra’ soltanto valorizzare il campo ‘Si’ oi ‘No’). Nelle more dell’adeguamento i soggetti richiedenti devo riportare la suddetta dichiarazione nel campo ‘Informazioni aggiuntive sull’operazione’. Ricordiamo che i Comuni abruzzesi compresi nell’area cratere sono i seguenti: Campli, Campotosto, Capitignano, Castelli, Civitella del Tronto, Cortino, Crognaleto, Montereale, Montorio al Vomano, Rocca Santa Maria, Valle Castellana, , Torricella Sicura, Tossicia, Teramo. Decreto Legge 17 ottobre 2016, n. 189 con allegato elenco dei Comuni colpiti dal sisma cratere, Fondo di garanzia per le Pmi, Medio Credito Centrale, sisma | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web di Abruzzo Sviluppo. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...