ABRUZZO, PA: D’ALFONSO, RIFORMA MADIA RAPPRESENTA RIVOLUZIONE

Abruzzo, le ultime notizie dall’ente Regione | Ortona , 16 nov. Equita’, semplificazioni, trasparenza ed efficienza: sono i punti cardini intorno ai quali ruota la riforma della pubblica amministrazione varata dal governo e illustrata oggi a Ortona dal ministro della funzione pubblica, Marianna Madia, in occasione di un convegno pubblico al quale ha partecipato il presidente della giunta regionale Luciano D’Alfonso. Tra i relatori presenti anche il sostituto procuratore generale della Corte dei conti, Erika Guerri, e il consigliere regionale delegato ai trasporti Camillo D’Alessandro. Il presidente D’Alfonso ha parlato di "rivoluzione", poiche’ – per la prima volta – ci sono regole certe e chiare che mirano ad ammodernare la pubblica amministrazione. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio informativo della Regione Abruzzo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 19, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Regole che doteranno i procedimenti amministrativi di scadenze e tempi certi. A tal proposito, il presidente D’Alfonso, durante il suo intervento, ha sottolineato che i nuovi "strumenti legislativi" introdotti dalla riforma Madia, rispetto al passato, daranno impulso e vigore allo sviluppo economico delle attivita’ produttive che investono sul territorio. Mentre il direttore generale della Regione Abruzzo, Cristina Gerardis, nell’aprire i lavori del convegno, ha ricordato come la "Carta di Pescara", redatta recentemente con il contributo del mondo produttivo, abbia recepito le indicazioni della riforma, introducendo vantaggi per le imprese in termini di semplificazione procedimentale, riduzione degli oneri amministrativi, fiscali e tributari. In sala presenti rappresentanti del comparto imprenditoriale, professionisti e cittadini. Gilpet | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...