Spoltore, è caccia aperta alle auto rubate con il sistema Targa System

targa_system_spoltoreUn totale di 32 violazioni del codice stradale accertare in sole nove ore di servizio. Sono questi i primi risultati del sistema “Targa System” – la strumentazione tecnologica in grado di fotografare i mezzi in transito e di controllare in tempo reale, sui database di ministeri e della Motorizzazione civile, la regolarità del veicolo – in dotazione al Comando di Polizia Locale del Comune di Spoltore. Con soli 5 servizi della durata complessiva di 9 ore con l’utilizzo di tale strumentazione il comando di Polizia Locale, guidato dal comandante Panfilo D’Orazio, ha dunque accertato nel dettaglio: 10 violazioni per mancanza di assicurazione r.c. verso terzi, 13 violazioni per mancata revisione, 6 violazioni per aver circolato con veicolo sottoposto a fermo amministrativo e 3 patenti scadute.
Il sistema è stato voluto dall’Amministrazione Comunale non solo per verificare il rispetto delle regole del codice della strada, ma anche e soprattutto per offrire strumenti ulteriori di supporto alla Polizia Locale ed alle forze dell’ordine per contrastare in maniera decisiva il fenomeno dei furti nelle abitazioni,
«Rilevando in tempo reale una eventuale auto rubata circolante sul nostro territorio – ha commentato il vice sindaco, Enio Rosini, – l’apparecchiatura si rivela un importante deterrente contri i furti nelle case e nelle attività commerciali, assicurando maggiore sicurezza ai cittadini, oltre che, naturalmente alla circolazione stradale». «La dotazione di questa strumentazione – ha aggiunto il sindaco, Luciano Di Lorito – rientra nel più ampio Programma Sicurezza che stiamo portando avanti. Oltre al sistema di videosorveglianza che stiamo completando e che implementeremo anche ai punti di accesso della Città, oggi possiamo contare su questa tecnologia. Sappiamo bene che la maggior parte dei furti si realizza con macchine rubate, in questo modo gli agenti hanno la possibilità di intervenire in tempo reale. L’apparecchiatura è, infatti, utilizzata anche per controllare i veicoli in sosta su aree pubbliche e in servizio notturno coordinato con la locale stazione dei carabinieri per ricercare eventuali veicoli oggetti di furto».

Leggi anche...