Abruzzo, Consiglio regionale. Monticelli (PD): resoconto lavori IV Commissione

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 30 novembre 2016. Pubblichiamo il seguente comunicato stampa diffuso dal Presidente della Commissione Politiche Europee, Luciano Monticelli , attraverso il quale si da’ evidenza del lavoro svolto nell’ultima seduta di Commissione. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, oggi, dal servizio stampa del Consiglio Regionale. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 17, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. “Durante la seduta di ieri, martedi’ 29 novembre, la IV Commissione Consiliare responsabile per le Politiche Europee ha approvato due importanti strumenti per la vigilanza e la tutela dell’economia abruzzese, basata in gran parte su piccole e medie imprese. Il primo di essi e’ il cosiddetto “Test PMI”, elaborato da personale del Consiglio e della Giunta Regionale a partire dallo Small Business Act europeo per misurare in modo preciso l’impatto della nuova legislazione sulle piccole e medie aziende. Grazie a questo strumento, che entrera’ in funzione il prossimo primo gennaio, la Regione disporra’ di un elemento in piu’ per valutare le conseguenze concrete sulla vita delle aziende di qualsiasi proposta in arrivo dai Consiglieri o dai gruppi sociali. Nella stessa seduta, la IV Commissione ha anche varato la proposta abruzzese di osservazioni sul regolamento europeo sul mercato interno, stilata anche questa da Consiglio e Giunta insieme. In questo documento l’Abruzzo, fra le altre cose, ha chiesto al governo nazionale di farsi portavoce a Bruxelles della necessita’ di interventi che diano un via libera definitivo agli aiuti al funzionamento dei piccoli porti e aeroporti. “Il lavoro in comune con la Giunta ha funzionato in modo ideale – ha dichiarato Monticelli – Sono certo che il Test PMI, oltre a colmare un vuoto di legge, sapra’ essere un valido strumento di aggiustamento per la nuova normativa regionale, e che il governo nazionale ascoltera’ le nostre osservazioni sugli aiuti a porti e aeroporti regionali. Anche perche’ non ci rimette nessuno: gli aiuti che proponiamo possono rappresentare una grossa mano allo sviluppo dei territori periferici, e d’altra parte sono di entita’ talmente ridotta da non distorcere affatto il libero mercato””. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.

Leggi anche...