Montesilvano. Ufficio Unico di progettazione e programmazione, chiusa la fase formativa

Le ultime dal Comune di Montesilvano | Montesilvano – 01 dicembre 2016. Si e’ conclusa la fase formativa dell’Ufficio Unico per la programmazione e progettazione nell’ambito dell’iniziativa portata avanti dal Comune di Montesilvano insieme ai Comuni di Giulianova, Martinsicuro, Montorio al Vomano e Mosciano Sant’Angelo. Sei dipendenti del Comune di Montesilvano ed uno dell’Azienda Speciale da aprile ad ottobre hanno infatti seguito un corso di formazione specialistica, grazie alla collaborazione con l’Universita’ degli Studi di Teramo per la formazione, l’ARIT per l’implementazione tecnologica e Italia Lavoro per le politiche di sviluppo.«Obiettivo di questo corso – spiega l’assessore al Turismo Ernesto De Vincentiis, presente all’evento conclusivo che si e’ svolto presso l’Universita’ di Teramo e che ha visto la consegna degli attestati ai partecipanti al corso, ossia i dipendenti delle strutture comunali unite dal protocollo d’intesa – e’ stato quello non solo di formare le nostre risorse umane con un semplice trasferimento di nozioni utili, ma di cambiare la cultura di fondo. Oggi per valorizzare i territori e le proprie peculiarita’, un Ente ha la necessita’ di intercettare risorse provenienti anche da bandi europei. Per questo motivo tale progetto unisce Comuni che condividono tutti una significativa vocazione turistica che va alimentata, e per farlo e’ necessario percorrere strade alternative. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio stampa del Comune di Montesilvano. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 16, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Da qui la creazione di questo ufficio unico per la programmazione e la progettazione che ha gia’ iniziato a lavorare concretamente proprio per partecipare a bandi che potranno valorizzare i territori, ciascuno per le proprie peculiarita’».All’evento conclusivo hanno partecipato Paolo Savarese, preside Facolta’ di Scienze Politiche, amministratori dei comuni partner del progetto, Paolo Emilio Reboani presidente Italia Lavoro e Sandro Di Minco direttore generale Arit Abruzzo . Interventi sono stati affidati anche a Mario Battello, direttore generale TECLA, Adolfo Braga, docente di Sviluppo del territorio e sostenibilita’ – Corso UP, Andrea Ciccarelli, docente di Statistica e sistemi informatici – Corso UP e Salvatore Cimini, coordinatore della Laurea magistrale in Scienze dell’amministrazione. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.

Leggi anche...