“Brand Abruzzo”, la gara scade il 23 dicembre

Le ultime in materia di sviluppo imprenditoriale e occupazionale | Pescara – 01 dicembre 2016. Un piano di promozione turistica innovativo, perche’ parametrato (e pagato) in base agli effettivi risultati raggiunti in termini di presenze sul territorio. Per far conoscere sui mercati nazionali ed esteri il brand “Abruzzo”, la Regione volta pagina e lancia un avviso pubblico rivolto a tutte le compagnie aeree operanti su linee interne ed internazionali. Il programma si articola su 4 azioni, per ognuna delle quali dovra’ essere presentato uno specifico progetto, mentre l’investimento complessivo ammontera’ a 12 milioni e mezzo di euro in 5 anni. La novita’ e’ pero’ rappresentata dalle modalita’ in cui verra’ pagato il corrispettivo all’aggiudicatario, che sara’ diviso in una parte fissa e in una variabile, con quest’ultima che sara’ erogata solo ed esclusivamente al raggiungimento di precisi target: 300mila contatti annui per le rotte domestiche e 1 milione per quelle internazionali, che dovranno essere puntualmente rendicontati alla Regione. Per garantire la piu’ ampia partecipazione alle compagnie aeree, assicurando trasparenza e concorrenzialita’, sara’ possibile presentare progetti per una o piu’ azioni. Nel caso tutti i lotti dovessero essere aggiudicati a un unico soggetto, l’importo massimo annuo che potra’ essere pagato dalla Regione scendera’ a 2 milioni di euro. La scelta di investire su un piano di promozione di questo tipo e’ legata alla volonta’ di puntare su un target di riferimento ben preciso: gli utenti delle compagnie aeree, quindi un pubblico gia’ predisposto al viaggiare, evitando il ricorso ad altre forme di comunicazione generalista, che rischiano invece di non intercettare il destinatario del messaggio. Nel dettaglio: per l’azione 1 (collegamenti con consolidati mercati internazionali), la parte fissa del corrispettivo annuo e’ di 250mila euro, mentre quella variabile massima e’ di 750mila; per l’azione 2 (collegamenti con innovativi mercati internazionali), la parte fissa e’ pari a 400mila euro, la variabile a 200mila; per l’azione 3 (collegamenti con consolidati mercati nazionali), la parte fissa e’ di 180mila euro, la variabile di 320mila; per l’azione 4 (collegamenti con innovativi mercati nazionali) la parte fissa e’ di 260mila euro, la variabile di 140mila. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio stampa di Abruzzo Sviluppo. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 17, anche mediante il sito internet della societa’ in house della Regione Abruzzo, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Il bando e’ disponibile nella sezione Bandi e Gare del sito della Regione Abruzzo all’indirizzo http://gare.regione.abruzzo.it nella categoria servizi (a breve sara’ pubblicato anche sul Burat e sulla Gazzetta dell’Unione Europea) e scadra’ il 23 dicembre 2016 . brand Abruzzo, Regione Abruzzo, turismo | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web di Abruzzo Sviluppo. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...