Pescara. Da lunedì 5 dicembre, nuova raccolta differenziata del vetro

Le ultime dal Comune di Pescara | Pescara – 03 dicembre 2016. La raccolta differenziata con contenitori stradali e’ destinata a ridursi o a sparire con l’espandersi del porta a porta ma, nel frattempo, scatta una piccola rivoluzione. La prima novita’ e’ la separazione del vetro dalla plastica e dalle lattine, avverra’ in cassonetti di colore viola, riservati solo al vetro, che verranno dislocati secondo il seguente calendario: dal 5 al 16 dicembre, Castellammare (a nord del fiume); dal 20 al 23 dicembre, San Donato e Rancitelli; dal 27 al 30 dicembre, Porta Nuova e riviera Sud. Sui cassonetti stradali saranno ben visibili gli adesivi con le nuove istruzioni per la raccolta differenziata. Lo riporta una nota diffusa, oggi, dal servizio stampa del Comune di Pescara. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 14, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Le zone dove gia’ servite o dove e’ in corso l’espansione del porta a porta (che gia’ prevede la raccolta separata del vetro), e cioe’ Colli e San Silvestro, non sono interessate. La seconda, invece riguarda la liberalizzazione degli orari: da dicembre, quelli per l’utilizzo dei cassonetti riservati ai rifiuti riciclabili (carta, vetro, plastica e lattine), vengono liberalizzati. ‘Questa e’ una vera rivoluzione che l’Amministrazione vuole portare avanti perche’ e’ forte, certo e chiaro l’impegno che stiamo mettendo per potenziare la raccolta differenziata sulla nostra citta’ – xosi’ l’assessore al Decoro Urbano Paola Marchegiani – Questo input comincia a diventare ancora piu’ evidente: abbiamo come scopo togliere i cassonetti per avviare la differenziata porta a porta ovunque, per questo dobbiamo implementarla: da giugno il 2017 interessera’ 7 ulteriori comparti cittadini e nel 2018 saranno coinvolti altri sette comparti per arrivare ai limiti che ci impone entro il 2020 il piano regionale. Le due novita’ che riguardano la liberalizzazione degli orari e la raccolta del vetro che viene scisso con l’apposizione di cassonetti piu’ piccoli e visibili, sono dei passi importanti in questo percorso. Passi obbligati anche per la mancanza di impiantistica per Attiva, che e’ una delle causa del fatto che la raccolta differenziata non e’ partita bene per la nostra citta’ sin dall’inizio. Per far fronte a tale carenza, portero’ in Consiglio Comunale una delibera contenente un progetto per la costruzione di una seconda ricicleria che ci consentira’, potenziando appunto l’impiantistica, di creare a Pescara un riferimento forte sulla provincia e anche oltre, perche’ Attiva possa arrivare ad avere una funzione leader e spingere in avanti la percentuale di raccolta. La novita’ riguarda i comparti dove non c’e’ il porta a porta, invitiamo la cittadinanza a fare uno scatto in avanti verso la frontiera della raccolta differenziata, per crescere insieme e progredire, creando risparmi nel servizio e nei consumi’. ‘Ci muoviamo verso piu’ alti livelli di raccolta differenziata – aggiunge Massimo Papa, alla guida di Attiva – che dobbiamo spingere anche negli altri comparti cittadini al livello della raccolta porta a porta. La raccolta differenziata con contenitori stradali a Pescara e’ destinata a ridursi o a sparire con l’espandersi del porta a porta ma, nel frattempo, scatta a dicembre una piccola rivoluzione. La prima novita’ come detto e’ la separazione del vetro dalla plastica e dalle lattine, che ci consentira’ di produrre risparmi imponenti nella raccolta, diminuendo il carico globale dei conferimenti di circa 6.000 tonnellate all’anno. Oggi, nei grandi cassonetti stradali blu si butta il multimateriale cosiddetto ‘pesante': gli imballaggi leggeri (plastica e lattine) si buttano insieme a quelli pesanti (vetro). A partire dalla seconda settimana di dicembre vengono dislocati in citta’ cassonetti piu’ piccoli, di colore viola, riservati soltanto al vetro. Nei grandi cassonetti blu si buttera’ il multimateriale ‘leggero’, quello che comprende solo plastica e lattine. Questa scelta risponde alla volonta’ di migliorare qualitativamente la raccolta differenziata, anche in termini di costi (riducendo quelli necessari alla separazione post-raccolta dei materiali economicamente piu’ preziosi, cioe’ plastica e metalli). Il 5 dicembre, la Attiva S.p.A. avviera’ il posizionamento dei cassonetti per il vetro, potenziando le batterie dedicate alla raccolta differenziata stradale, che saranno entro dicembre composte da: grandi cassonetti bianchi per la carta, grandi cassonetti blu per gli imballaggi in plastica e metallici, piccoli cassonetti viola per il vetro. La seconda piccola rivoluzione e’ quella degli orari per buttare i rifiuti. Quelli per l’utilizzo dei cassonetti stradali sono rigorosamente serali e notturni. Da dicembre, quelli per l’utilizzo dei cassonetti riservati ai rifiuti riciclabili (carta, vetro, plastica e lattine), vengono liberalizzati. Proprio per facilitare la raccolta differenziata, soprattutto alle persone anziane, i rifiuti riciclabili potranno essere buttati nei cassonetti a qualsiasi ora’. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...