Ecco “Tua”: è nata la nuova azienda unica di trasporto regionale

tua_trasporto_regionale_abruzzoL’Aquila – 16 marzo 2015. “Erogare i servizi di mobilita’ regionale in condizioni di economicita’, redditivita’ e gestione efficace ed efficiente delle risorse e degli assets, garantendo alla cittadinanza un livello di servizio di elevata qualita'”. E’ questa la mission di Tua , la nuova azienda unica di trasporto regionale, formata da Arpa, Sangritana e Gtm, il cui piano di fusione e’ stato approvato oggi dal Consiglio regionale . Una societa’ con un capitale sociale di 39 milioni di euro, 1613 dipendenti, 890 autobus e 37 milioni di chilometri annui percorsi, con un valore della produzione di oltre 142 milioni di euro. Dato che posiziona Tua Spa al nono posto tra le 19 aziende di trasporto regionali italiane, tra la Arst Sardegna e Umbria Mobilita’. “L’obiettivo – si legge in un passaggio del piano strategico – e’ diventare un’azienda leader nel panorama italiano, con un assetto di governance razionale e sviluppare l’intermodalita’ nei sistemi di trasporti”. Traguardo da raggiungere con una serie di azioni, da portare a termine sia nel breve, che nel medio-lungo periodo. La prima, e’ piu’ importante, soprattutto in fase di avviamento, e’ l’eliminazione delle sovrapposizioni delle tratte oggi effettuate da piu’ vettori, in particolare per quanto riguarda i servizi ferroviari e quelli extraurbani finora assicurati da Arpa. Un’operazione che consentira’ di recuperare mezzi e risorse, soprattutto nell’area metropolitana Chieti-Pescara, ma anche nel Frentano, nella Marsica, in Valle Peligna e nel comprensorio vestino. In quest’ottica, a esempio, si procedera’ al riassetto dei servizi nell’area Penne-Farindola-Loreto Aprutino, all’interscambio della linea suburbana Penne-Pescara con la linea urbana al capolinea di Cappelle sul Tavo, all’eliminazione delle corse automobilistiche tra Lanciano e Pescara a favore del traffico ferroviario, all’attestazione dei servizi interurbani e suburbani presso il centro commerciale Porto Allegro di Montesilvano. Ma in progetto c’e’ anche la realizzazione del Servizio Ferroviario Urbano, a elevata frequenza, per migliorare il collegamento sull’asse Scafa/Manoppello-Pescara, passando per il Campus universitario di Chieti e l’aeroporto d’Abruzzo. E ulteriori collegamenti ferroviari per velocizzare i tempi di percorrenza tra Chieti-Pescara e L’Aquila. Per il capoluogo regionale, invece, andranno implementate le sinergie con l’Ama , anche in considerazione del progetto di metropolitana di superficie tra San Demetrio e Sassa.

Leggi anche...