Abruzzo, Fatturazione Elettronica verso le PA, come adeguarsi alle nuove specifiche tecniche

Le ultime in materia di sviluppo imprenditoriale e occupazionale | Pescara – 05 dicembre 2016. Il formato FatturaPA, utilizzato per la trasmissione delle fatture elettroniche verso le Pubbliche Amministrazioni, e’ stato adeguato per consentire anche la fatturazione elettronica tra privati, a partire dal prossimo 1° gennaio. Il nuovo formato sara’ utilizzato sia per la fatturazione elettronica verso la PA sia per quella tra privati, secondo un unico tracciato XML e sempre attraverso il Sistema di Interscambio (SdI), come previsto dal Dlgs n. 127/2015. Come gia’ comunicato l’11 novembre scorso, a tal fine e’ necessario un adeguamento alle nuove specifiche tecniche da parte dei soggetti interessati. In particolare, le Pubbliche Amministrazioni, i loro fornitori, e tutti gli operatori che intendono utilizzare il Sistema di Interscambio per la fatturazione elettronica dovranno configurare i propri sistemi informatici per avvalersi, a partire dal nuovo anno, esclusivamente del nuovo tracciato XML e del relativo schema XSD per tutte le trasmissioni delle fatture. Passaggio del Sistema di Interscambio (SdI) al nuovo formato – Per consentire il passaggio dal vecchio al nuovo formato FatturaPA il Sistema di Interscambio non sara’ fruibile dal 1° all’8 gennaio 2017. In questo periodo non sara’ possibile, tramite il SdI, trasmettere le fatture elettroniche e le notifiche; il SdI continuera’ a consegnare le fatture elettroniche e le notifiche, alle PA e ai fornitori, nel vecchio formato. Pertanto, fino al 31 dicembre 2016 le fatture elettroniche dovranno essere trasmesse nel vecchio formato (1.1) mentre, a decorrere dal successivo 9 gennaio, il SdI accettera’ esclusivamente fatture elettroniche nel nuovo formato (1.2), secondo le regole aggiornate. Ulteriori indicazioni per le PA su come adeguarsi al nuovo formato FatturaPA – Le PA che gestiscono manualmente la ricezione delle fatture non dovranno effettuare particolari operazioni, salvo eventualmente recepire il nuovo foglio di stile (file XSLT disponibile sul sito www.fatturapa. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio stampa di Abruzzo Sviluppo. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 10, anche mediante il canale web della societa’ in house della Regione Abruzzo, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. gov.it nella sezione Documentazione fatturaPA – Versione valida a partire dal 1 gennaio 2017). Le Pubbliche Amministrazioni che gestiscono le fatture in ingresso con procedure automatizzate dovranno predisporre una soluzione di adeguamento al nuovo formato FatturaPA (1.2) che andra’ messa in esercizio nel periodo di chiusura del Sistema di Interscambio (dal 1° all’8 gennaio 2017). Sullo stesso sito e’ pubblicato un documento di indicazioni operative per le PA per facilitare le operazioni di adeguamento. Servizio gratuito di generazione e trasmissione delle fatture elettroniche – Sempre a decorrere dal 9 gennaio 2017, il servizio gratuito di generazione e trasmissione delle fatture elettroniche, messo a disposizione a partire dallo scorso 1° luglio in linea con il D.Lgs. 127/2015, permettera’ di generare e trasmettere le fatture elettroniche verso la PA e tra privati nel nuovo formato FatturaPA 1.2. Agenzia delle entrate, fatturazione elettronica | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web di Abruzzo Sviluppo.

Leggi anche...