Chieti. Appello del Di Primio, Vicepresidente Nazionale Anci, al Governo ‘Non e’ piu’ rinviabile il ripristino dell’equo indennizzo a favore delle Polizie Municipali. Si ristabilisca attraverso la Legge di Bilancio’

Le ultime dal Comune di Chieti | Chieti – 05 dicembre 2016. ‘Chiediamo al Governo di assumere un’iniziativa immediata per garantire il ripristino dell’equo indennizzo per il personale delle Polizie Municipali, eliminato da una norma risalente al Governo Monti. -E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo del Comune di Chieti. I dettagli della nota sono stati resi pubblici, alle 14, anche mediante il sito dell’ente- Gli operatori di Polizia Locale si ritrovano oggi esposti oltremodo rispetto alle mansioni loro attribuite e discriminati rispetto alle altre Forze di Polizia ad ordinamento statale, alle quali viene giustamente riconosciuto l’equo indennizzo’. È quanto dichiara il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, Vicepresidente Nazionale ANCI con delega alla Pubblica Amministrazione, al Personale e alle Relazioni Sindacali, che aggiunge: ‘Equo indennizzo e causa di servizio possono essere ripristinati gia’ da subito, usando lo strumento della Legge di Bilancio’.   “Il tema – evidenzia il Vicepresidente Di Primio – vede l’ANCI impegnata da tempo ed e’ stato oggetto di attenzione anche nel corso dell’Assemblea annuale dell’Associazione dello scorso ottobre a Bari, quando autorevoli esponenti parlamentari di maggioranza e di minoranza avevano fornito rassicurazioni alle nostre sollecitazioni su un tema cosi’ delicato per assicurare servizi in condizioni di sicurezza agli stessi agenti. Operatori oggi sempre piu’ impegnati nel contrastare il degrado nei centri urbani, nel reprimere i comportamenti illeciti sulle strade ed impegnati in attivita’ di polizia amministrativa e polizia giudiziaria nelle citta’. Si tratta di un intervento – aggiunge il Vicepresidente ANCI – che non necessiterebbe di significative coperture finanziarie ma che al contempo risulta ormai non piu’ rinviabile, a fronte delle sempre piu’ importanti funzioni cui gli operatori di Polizia Municipale devono assolvere e in vista delle nuove attivita’ che dovranno svolgere una volta adottato il decreto sulla Sicurezza urbana” | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...