L’Aquila. AVEZZANO – arrestate due donne

Le ultime notizie dalle Questure | L’Aquila – 06 dicembre 2016. arrestate per tentata rapina e lesioni personaliNella tarda mattinata di ieri, una pattuglia della squadra volante del Commissariato di P.S. di Avezzano ha arrestato in flagranza di reato una ventisettenne (con precedenti specifici e sottoposta alla misura dell’obbligo di dimora in Avezzano con divieto di uscire nelle ore notturne) e una trentaquattrenne (incensurata) per una rapina ai danni di un esercizio commerciale sito in via XX Settembre. Il personale operante, in base alle informazioni ricevute tramite 113 pensava di trovarsi di fronte ad una violenta lite in atto tra alcune donne, ma la realtà era ben diversa. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, in giornata, dal servizio informativo della Questura di L’Aquila. I dettagli della nota, della quale viene riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 09, anche mediante il sito internet della Polizia di Stato, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Arrivati sul posto i poliziotti hanno trovato la vittima della rapina, una giovane cittadina della Repubblica Popolare Cinese, impigliata nell’auto a bordo della quale le due rapinatrici stavano tentando di fuggire dopo avere rubato due borse nel negozio. La cinese aveva tentato di impedire che le due arrestate portassero a compimento il furto di due borse che avevano attivato il sistema antitaccheggio al momento dell’uscita delle stesse dall’esercizio commerciale e dapprima è stata malmenata da una delle due giovani, poi, rimanendo impigliata alla sopra citata auto, era stata trascinata per alcune decine di metri. Il pronto intervento della squadra volante ha così impedito che la condotta criminosa avesse esiti più nefasti nei confronti della vittima, che è stata medicata presso il nosocomio di Avezzano, ed ha permesso l’arresto delle due malfattrici che, su disposizione del P.M. di turno, sono state poste agli arresti domiciliari. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web della Polizia di Stato. In PrimaPagina su AN24.

Leggi anche...