Pescara. Orari di scuole e uffici verso la riorganizzazione

Le ultime dal Comune di Pescara | Pescara – 06 dicembre 2016. Il Consiglio approva a larga maggioranza l’istituzione della Consulta che avrà il compito di riorganizzare i ritmi dei servizi pubblici. Enti pubblici, scuole, università, sindacati, associazioni di categoria, consumatori, società di trasporti si riuniranno attorno ad un tavolo per adeguare i tempi e gli orari dei servizi pubblici alle nuove esigenze di Pescara. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo del Comune di Pescara. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 18, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. E’ un piano ambizioso quello approvato oggi dal Consiglio comunale di Pescara, che a larga maggioranza ha dato il via libera alla proposta presentata dai consiglieri Piero Giampietro (Pd) e Daniela Santroni (Si) sull’istituzione della consulta comunale chiamata a predisporre in tempi rapidi il nuovo Piano regolatore dei tempi e degli orari. “Abbiamo preso esempio dalle esperienze più avanzate delle città italiane, ed oggi anche a Pescara inizia una fase di riorganizzazione dei tempi urbani – spiegano Piero Giampietro e Daniela Santroni – con l’obiettivo di adeguare gli orari dei servizi alle nuove esigenze delle persone. L’orario di lavoro si è enormemente dilatato specialmente fra le nuove generazioni e il luogo di lavoro non è più sotto casa, infine l’avvento dell’era digitale e delle nuove tecnologie ha radicalmente cambiato il rapporto di ognuno di noi con il proprio tempo e ha scandito impegni e scadenze anche logisticamente in modo del tutto nuovo: ma gli orari di scuole, uffici comunali e statali, trasporti pubblici sono rimasti gli stessi di sempre. Una revisione radicale è indispensabile e non più rinviabile e abbiamo l’ambizione di avviare almeno alcune sperimentazioni di orari prolungati e coordinati fra loro, ad esempio con un giorno settimanale in cui uffici pubblici e privati, assieme ai negozi, restino aperti fino alle 20 dando la possibilità a tutti di fruire dei servizi senza ricorrere a ferie e permessi. L’esperienza avviata con l’Urp aperto di sabato e con l’Ufficio elettorale fino alle 24 nei giorni di voto è un buon inizio, ma la nostra proposta punta a coinvolgere anche le altre istituzioni”. Pescara, 6 dicembre 2016 | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.

Leggi anche...