Giulianova. Liquidazione fattura alla Eco.Te.Di. Il sindaco a "Linea Retta": "Nessun dubbio quando le carte parlano chiaro. Procedure corrette. La Mastropietro non ha firmato nulla".

Le ultime dal Comune di Giulianova | Giulianova – 07 dicembre 2016. “Non mi sembra che, come mi è stato detto, io usi toni sgarbati. Mi sembra invece che si rilascino dichiarazioni senza vedere i documenti, che pure ci sono e sono chiari. Oppure, e spero davvero non sia così, volutamente si alimenta il sospetto. Atteggiamento non corretto né giusto”. Il sindaco Francesco Mastromauro scende nuovamente in campo dopo il comunicato di “Linea Retta” che ha esternato la sua “preoccupazione” relativamente alle diverse funzioni assegnate alla dirigente Maria Angela Mastropietro chiedendo altresì spiegazioni al sindaco “sul nominativo del dirigente che ha sottoscritto la determina di liquidazione della rata del mese di novembre 2016 a favore della Ecotedi e sul nominativo che ha sottoscritto la determina di pagamento”. Carte alla mano, il primo cittadino evidenzia la mancanza di ogni motivo di preoccupazione dando conto della procedura seguita dalla quale emerge chiaramente come a firmare la liquidazione della fattura non sia stata la Mastropietro bensì la funzionaria Miriam Cesarini. “Con atto del 22 novembre il dirigente Corinto Pirocchi – illustra il sindaco – trasmetteva l’atto di liquidazione alla dirigente Mastropietro la quale però, con nota del 28 novembre seguente, comunicava alla dott.ssa Marini, segreteria generale e Responsabile anticorruzione, la sua incompatibilità alla gestione dei procedimenti riguardanti la Eco.Te.Di. Il giorno dopo, 29 novembre, la dott.ssa Marini, preso atto di quanto comunicatole, invitava di conseguenza la Mastropietro a delegare alla funzionaria Miriam Cesarini la competenza all’adozione degli atti necessari. Cosa che avveniva lo stesso 29 novembre. Una procedura corretta, dunque, che è tutta nei documenti. Bisognava solo esaminarli per rendersi conto che la dirigente Mastropietro non ha firmato nulla. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio informazione e comunicazione del Comune di Giulianova. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 13, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Ora penso proprio che non vi siano ragioni di inserire l’interpellanza proposta da “Linea Retta” nel Consiglio comunale del prossimo 11 gennaio”. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.

Leggi anche...