Pescara, Giornata della Felicità: domani Pierino e il Lupo al Teatro Massimo con ‘Nduccio

pierino_lupo_pescara_nduccioGrande attesa per Pierino e il Lupo in programma domani giovedì 19 marzo alle ore 21 al Teatro Massimo di Pescara. Tutto pronto per il quarto appuntamento della fortunata rassegna Musica e Società con la Giornata della Felicità, organizzata dalla Fondazione Dean Martin e dall’OFM, con il patrocinio della Commissione Pari Opportunità della Regione Abruzzo, del Comune di Pescara e della Fondazione PescarAbruzzo. Il ricavato della serata andrà a favore dell’AGBE (Associazione Genitori Bambini Emopatici). La favola musicale di Sergej Prokofiev per la prima volta verrà raccontata dal comico abruzzese ed eseguita dall’orchestra Dean Martin. Sul palco del Massimo insieme il cabarettista ‘Nduccio e il maestro Antonella De Angelis, ideatrice della rassegna Musica e Società insieme ad Alessandra Portinari, presidente della Fondazione Dean Martin, che da sette anni organizza il premio omonimo. Divertimento assicurato e musica di qualità grazie alla presenza di solisti di grande professionalità.

Il programma di giovedì 19 marzo prevede anche la Suite di Nino Rota con le principali colonne sonore dei film di Federico Fellini (La strada, 8 e mezzo, Casanova) e di Francis Ford Coppola (Il Padrino). Un appuntamento in cui la favola musicale diventa un mezzo efficace per coinvolgere grandi e piccoli attraverso la comicità e la bravura dei solisti. Prokofiev ha scritto la sua storia con un preciso scopo educativo, quello di far conoscere i principali strumenti dell’orchestra, il loro suono e il loro carattere espressivo, per questo ha associato ad ogni strumento un personaggio e un particolare motivo musicale.

“L’appuntamento di giovedì 19 marzo – spiega Alessandra Portinari – si svolge in occasione della Giornata della Felicità. In un momento in cui questo concetto sembra un’utopia la semplicità della favola di Prokofiev diventa un grande insegnamento per tutti. L’Onu definisce la felicità come “scopo fondamentale dell’umanità”. Il diritto alla felicità è un articolo della costituzione degli Usa (4 luglio 1776), ancora oggi è citato anche nella costituzione giapponese, nel nostro Paese oggi parlare di felicità sembra un’idea lontana, anche se a coniare per primo a questo diritto fu il filosofo napoletano Gaetano Filangeri. L’Onu in questa giornata invita le varie nazioni a parlare della felicità attraverso delle attività educative di crescita. Una società che ha a cuore la felicità delle persone è una società che getta le basi per la realizzazione dell’individuo. La felicità è un’arte che si può imparare dando valore alle competenze emotive, sociali e relazionali. E’ uno stato interiore e percepito a prescindere dai fattori esterni, uno stato di pienezza che può essere messo in condivisione trovando il suo moltiplicatore”.

“Nel programma della serata – spiega Antonella De Angelis – ci sarà una suite di colonne sonore del grande compositore italiano Nino Rota; sono brani famosi di film del grande Fellini e Francis Coppola. Pierino e il lupo di Prokofiev pur nella sua notorietà poche volte si ha l’opportunità di eseguirlo; i personaggi connotati dai vari strumenti richiedono grande bravura e i solisti della Dean Martin che suoneranno sono Valentina Savino al flauto, Giovanni Pantalone all’oboe, Alfonso Giancaterina al clarinetto, Andrea Caretta al corno, Alfonso Patriarca al fagotto, oltre alle brillanti Prime parti dell’orchestra quali Melanie Budde spalla, Stefania Franchini (violino), Olga Moryn (viola), Gianluigi Fiordaliso (violoncello), Gregory Coniglio (contrabbasso), Danilo Di Vittorio (percussioni)”.

‘Nduccio, nella veste di narratore per la prima volta si cimenterà in un classico della storia musicale, un brano che in passato ha visto interpreti come Dario Fo, Roberto Benigni, Gigi Proietti e anche Lucio Dalla: “Il progetto di Pierino e il Lupo mi ha subito entusiasmato – confessa il cabarettista -. Confrontarsi con questo classico interpretato da grandi personaggi del teatro e del cinema è una nuova sfida. Quando il maestro De Angelis mi ha coinvolto in questo spettacolo mi sono messo subito a lavoro. Anche improvvisare sarà molto stimolante, senza perdere mai la sintonia con la musica. Sarà una serata di grande spessore per la bravura dell’Orchestra Dean Martin e del suo direttore, ma sarà una serata in cui il divertimenti è assicurato a grandi e piccoli e poi si potrà fare un’opera buona per la beneficenza”.

Leggi anche...