Pescara, Ponte del Mare già vecchio? Manutenzione è “criticità”: via ai lavori…

ponte_mare_pescaraIn data odierna si è svolta la seduta pubblica di gara per l’affidamento del servizio di ispezione – prima fase, del Piano di Ispezione e Manutenzione del Ponte del Mare. Importo a base d’asta €. 79.500,00. Alla procedura hanno partecipato 2 concorrenti sui 16 invitati a presentare l’offerta e precisamente:

1) Ditta De Cesaris Angelo con sede in Francavilla ala Mare;

2) Ditta ASE applicazioni Speciali Edili con sede in Pescara.

Dopo la prima fase di gara di verifica della documentazione amministrativa la Commissione ha proceduto all’apertura dell’offerta economica che ha registrato il seguente risultato:

1) Ditta De Cesaris Angelo ribasso del 0.10%

2) Ditta ASE applicazioni Speciali Edili ribasso del 38,542.

Per la rilevante differenza di quote percentuali di ribasso, la Commissione ha provveduto a richiedere al miglior offerente (ditta ASE) le giustificazioni in merito al prezzo offerto che saranno valutate dal RUP geom. Giuliante. per poi procedere, in caso di riscontro positivo, alla riconvocazione del seggio di gara per la presa d’atto delle giustificazioni e per l’eventuale aggiudicazione provvisoria.

“L’auspicio è che nel più breve tempo possibile si possa definire l’aggiudicazione definitiva e mettere in cantiere la necessaria attività di manutenzione di un’opera che per molto tempo ha conosciuto l’oblio e la trascuratezza di distratti amministratori – dice l’assessore ai Lavori Pubblici Enzo del Vecchio – Inaugurato nel dicembre del 2008, il Ponte del Mare, come tutte le opere pubbliche meritevoli di manutenzione e vigilanza, ha vissuto i suoi primi anni di vita sotto l’occhio riguardoso dell’impresa che ha realizzato l’opera e secondo quanto previsto dal relativo Piano di Manutenzione allegato al progetto esecutivo dell’opera che prevede interventi di particolare attenzione con la seguente tempistica: a 6 mesi e 12 mesi dal collaudo dell’opera. Da allora più nulla.

Un’ulteriore criticità che questa Amministrazione ha posto come priorità nella scala delle cose da fare e avendo ben presente l’importanza della “manutenzione” del patrimonio pubblico comunale, siamo strade, fontane, verde, ponti, sottopassi perché si mantenga per il futuro.

In questo senso e sin dall’insediamento abbiamo ritenuto di impartire precisi indirizzi alla struttura tecnica comunale affinché fossero garantiti vigilanza e controllo per il Ponte del Mare, ormai simbolo indiscusso della nuova Pescara, al fine di tutelarlo contro i malanni del tempo. E proprio a seguito delle procedure avviate da parte degli uffici comunali che siamo arrivati all’aggiudicazione odierna”

Leggi anche...