ABRUZZO, STRADE; D’ALFONSO: AL VIA LAVORI FONDOVALLE SANGRO "GAMBERALE – QUADRI"

Abruzzo, le ultime notizie dall’ente Regione | L’Aquila, 20 dic – Approvato il progetto esecutivo della strada statale 652 "di Fondo Valle Sangro" nel tratto Gamberale-Quadri, in provincia di Chieti. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, oggi, dal servizio informativo della Regione Abruzzo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 13, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. La notizia e’ stata data alla stampa questa mattina dal presidente della Regione, Luciano D’Alfonso il quale ha spiegato che il tracciato e’ lungo 5,3 km in variante rispetto all’attuale e comprende una galleria di 2,5 km per un finanziamento di 190,4 milioni di euro. D’Alfonso ha detto che il Consiglio di Amministrazione dell’Anas ha approvato ieri il progetto esecutivo dell’opera, le cui procedure di gara potranno avere inizio al piu’ presto. L’infrastruttura si sviluppa prevalentemente in sponda sinistra del fiume Sangro e comprende cinque viadotti lunghi complessivamente 1,2 km e una galleria di 2,5 km e origina in prossimita’ della stazione ferroviaria di Gamberale-Sant’Angelo, in corrispondenza del viadotto esistente sul fiume Sangro. La pavimentazione avra’ caratteristiche drenanti e fonoassorbenti. "Si tratta di un importante investimento per la realizzazione di un’opera strategica che arriva a compimento dopo circa 40 dal momento in cui se ne e’ cominciato a parlare"; "la sua mancanza ha rischiato di mettere in difficolta’ la produzione industriale della vicina Sevel poiche’ il comune di Quadri poneva un problema di presenza dei micropolveri dovute al passaggio di centinaia di Tir al giorno". "A quest’opera", ha concluso D’Alfonso, "si aggiungera’ la realizzazione del Iv lotto della Teramo-Mare e la soluzione al problema del "Viadotto "Barche": un manufatto concepito male e costruito peggio per il quale stiamo trovano una alternativa valida". Gizzi | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.