L’Aquila. Giunta, deliberato il trasferimento dei fondi al Centro Turistico del Gran Sasso

Le ultime dal Comune di L’Aquila | L’Aquila – 27 dicembre 2016. Il trasferimento straordinario di 7 milioni e 125mila euro al Centro turistico del Gran Sasso, in esecuzione della relativa delibera consiliare, per la realizzazione degli investimenti previsti nel business plan presentato dalla società. Lo ha stabilito la giunta comunale, in accoglienza di una proposta deliberativa a firma del sindaco Massimo Cialente, che detiene la delega alle società partecipate. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio informativo del Comune di L’Aquila. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 15, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. I fondi costituiscono la prima annualità di un finanziamento con risorse Cipe (delibera 135 del 2012), rimodulate per complessivi 13 milioni e 400 mila euro, finalizzato al rilancio e al potenziamento del polo turistico del Gran Sasso, sulla base del business plan presentato dal Ctgs e approvato dal Consiglio comunale. Il piano prevede investimenti per l’infrastrutturazione sciistica e per i sottoservizi, interventi di recupero sulle strutture alberghiere e ricettive e la valorizzazione ambientale e turistica del comprensorio. Sulla base dell’atto approvato dall’esecutivo è fatto obbligo al Ctgs di fornire al Comune dell’Aquila, con adeguata frequenza, almeno trimestrale, i resoconti sull’utilizzo delle risorse. “Si ritiene necessario dare attuazione a quanto deliberato dal Consiglio comunale – recita in premessa il testo deliberativo – mediante trasferimento nella disponibilità del Ctgs del contributo statale, onde consentire alla società di dare direttamente corso agli adempimenti connessi e conseguenti alle opere di potenziamento del comprensorio turistico ricettivo”. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.