De Palma: «Intense correnti fredde in discesa sui vicini Balcani raggiungeranno anche il centro-sud»

Meteo, il bollettino per l’Abruzzo | 28 dicembre 2016. «La nostra Penisola e’ interessata da un’area di alta pressione che garantisce tempo stabile e prevalentemente soleggiato soprattutto al nord e sulle regioni centro-settentrionali tirreniche, mentre il settore adriatico risulta influenzato dal transito di impulsi di aria fredda che scorrono sul bordo orientale dell’alta pressione e che determinano la formazione di annuvolamenti su Abruzzo, Molise e Puglia. E’ quanto riportato nel bollettino meteo elaborato da Giovanni De Palma, uno dei maggiori esperti meteo nel panorama abruzzese, la cui esperienza trentennale nella materia lo rende voce autorevole nel settore scientifico. Nello specifico, il bollettino a cura di Giovanni De Palma e’ stato diramato alle 07, anche mediante il sito abruzzometeo.org, attraverso il quale e’ stato rilanciato. Dopo i rovesci che, nella serata di ieri, hanno interessato soprattutto il vastese, nelle prossime ore assisteremo ad un temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche mentre, a partire dalla tarda serata e nelle prime ore della giornata di giovedi’, assisteremo ad un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche, favorito dall’arrivo di intense masse d’aria gelida dirette principalmente verso i vicini Balcani, l’Albania, la Grecia e la Turchia. Aria fredda che, tuttavia, almeno nelle prossime 48 ore, si riversera’ sulle regioni centro-meridionali adriatiche, favorendo una generale e sensibile diminuzione delle temperature, fenomeni di instabilita’ anche sulla nostra Regione con rovesci, possibilita’ di temporali e nevicate che, date le basse temperature previste, potranno scendere fino a quote molto basse o pianeggianti, anche se non si trattera’ di fenomeni intensi e duraturi. Un graduale miglioramento e’ previsto nel fine settimana ma le temperature minime continueranno a risultare piuttosto basse.

Sulla base di tale analisi, il livello di allerta in Abruzzo per eventuali fenomeni intensi viene stimato come moderato e fissato a ‘L2′ su una scala che va da ‘0’ a ‘3’. Nei casi di allerta meteo di livello 2, si invita a prestare attenzione per eventi che localmente potrebbero causare anche danni o situazioni insidiose.

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso con residui annuvolamenti lungo le aree costiere del chietino, in particolar modo nel vastese ma senza fenomeni di rilievo. Non si prevedono sostanziali variazioni fino al tardo pomeriggio, mentre in serata e in tarda serata assisteremo ad un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche che si manifestera’ a partire dal settore costiero con nubi in aumento in serata-nottata, associate a rovesci, occasionalmente a carattere temporalesco e precipitazioni che risulteranno nevose intorno ai 600-800 metri. Nelle prime ore della mattinata di giovedi’ assisteremo ad un ulteriore calo delle temperature con tempo in peggioramento anche sulle zone montuose e sul settore occidentale: previste precipitazioni sparse con quota neve in calo intorno ai 100-300 metri ma non si escludono episodi nevosi, localmente misti a pioggia, anche in pianura e lungo la fascia costiera, specie nella seconda meta’ della giornata di giovedi’. Temperature: In diminuzione, anche sensibile a partire da stasera-notte. Venti: Deboli dai quadranti settentrionali, in rinforzo da stasera. Mare: Generalmente mosso. » | A cura Redazione giornalistica AN24. Fonte: bollettino meteo a cura di Giovanni De Palma. In SecondaPagina su AN24.