De Palma: «Perturbazione in transito nelle prossime ore. Gelo e neve in arrivo da giovedi’ sera»

Meteo, il bollettino per l’Abruzzo | 03 gennaio 2017. «La nostra Penisola e’ attualmente interessata dal transito di un sistema nuvoloso proveniente dall’Europa centrale che, nelle prossime ore, favorira’ annuvolamenti e precipitazioni anche sulla nostra Regione dove il tempo e’ peggiorato in queste ultime ore. Precipitazioni che assumeranno carattere nevoso intorno ai 1000 metri a causa del graduale calo delle temperature previsto nelle prossime ore, mentre dal pomeriggio-sera assisteremo ad un graduale ma temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche che proseguira’ anche nella giornata di mercoledi’. Miglioramento a cui fara’ seguito un nuovo intenso peggioramento delle condizioni atmosferiche a partire dalla tarda mattinata di giovedi’ che proseguira’ nelle 48-72 ore successive, a causa dell’arrivo di intensi nuclei di aria gelida di origine artica, che determineranno una generale e sensibile diminuzione delle temperature, forti venti di bora (raffiche localmente superiori ai 100 Km/h, attenzione), mareggiate e nevicate in calo fino in pianura e lungo le coste. Gelo e neve non risparmieranno Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Campania e persino la Sicilia settentrionale: in particolar modo sulla nostra Regione, a partire da giovedi’ pomeriggio-sera, si prevede un deciso peggioramento del tempo con copiose nevicate sulle zone montuose, sulla Valle Peligna e su gran parte del versante orientale, in particolar modo sulle zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, anche se la neve non manchera’ neanche in riva al mare a causa della sensibile diminuzione prevista, anche di oltre 12-14 gradi rispetto ai valori attuali. Si trattera’ di una delle piu’ intense ondate di gelo degli ultimi 10-15 anni, soprattutto per quel che riguarda l’intensita’ del freddo in arrivo, ma non durera’ moltissimo, da domenica assisteremo ad un lento e graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche, anche se continuera’ a fare piuttosto freddo con gelate diffuse ovunque.

Sulla base di tale analisi, il livello di attenzione in Abruzzo per eventuali fenomeni intensi viene stimato come relativamente basso e fissato a ‘L1′ su una scala che va da ‘0’ a ‘3’

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni generali di cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni, inizialmente piu’ probabili sul settore occidentale, localmente a carattere temporalesco, in estensione verso le restanti zone nel corso della mattinata. E’ quanto riportato nel bollettino meteo elaborato da Giovanni De Palma, uno dei maggiori esperti meteo nel panorama abruzzese, da anni, ormai, autorevole voce scientifica del settore e punto di riferimento per tutti coloro che seguono le previsioni meteo circa la nostra regione. Nello specifico, il bollettino a cura di Giovanni De Palma e’ stato diramato alle 07, sul sito web abruzzometeo.org, portale dell’omonima associazione guidata proprio dallo stesso De Palma. Nevicate sui rilievi al disopra dei 1200-1300 metri, in lieve calo intorno ai 1000 metri in mattinata, mentre dal pomeriggio sera assisteremo ad un lento e graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche a partire dal teramano, in estensione verso le restanti zone entro la serata-nottata. Temporaneo miglioramento nella giornata di mercoledi’, in attesa dell’arrivo di una veloce ma intensa ondata di gelo e neve a partire da giovedi’ pomeriggio-sera. Temperature: In diminuzione dalla tarda mattinata. Venti: Inizialmente occidentali con rinforzi sulle zone montuose, mentre tra la tarda mattinata e il tardo pomeriggio tenderanno a provenire dai quadranti nord-orientali, rinforzando. Mare: Inizialmente poco mosso con moto ondoso in aumento nel pomeriggio-sera. » | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: bollettino meteo a cura di Giovanni De Palma. In SecondaPagina su AN24.