Abruzzo, Consiglio regionale. Febbo (FI): "Demoskopika boccia la nostra sanita’"

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 05 gennaio 2017. “In poco piu’ di due anni la nostra regione e’ passata dalle promesse di coccole del presidente D’Alfonso alle reali e pesanti bocciature delle politiche sanitarie del centrosinistra”. E’ quanto dichiara il Presidente della Commissione di Vigilanza, Mauro Febbo che spiega come “a distanza di pochi giorni dai voti dati dell’Agenas che collocano l’Abruzzo in fondo alla classifica per la qualita’ delle cure, con poche eccezioni, oggi sono arrivati i catastrofici risultati dello studio realizzato da Demoskopika”. “Secondo quanto emerge dall’IpS la nostra e’ tra le regioni “malate” con un punteggio 269,1 che ci colloca al quint’ultimo posto della graduatoria . Quello che balza subito in evidenza e’ la perdita di ben TRE posizioni rispetto al 2015 a conferma che le nostre analisi e i nostri giudizi su questi trenta mesi di gestione sanitaria non erano sbagliati e non rappresentavano solo posizioni strumentali dell’opposizione. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, in giornata, dal servizio informativo del Consiglio. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 09, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. La “cura da cavallo” imposta agli Abruzzesi, con l’obiettivo di appuntarsi sul petto la medaglietta della uscita dal Commissariamento, ha fatto si’ che le prestazioni e i servizi precipitassero cosi’ come l’offerta territoriale”. “Ci aspettiamo – conclude Febbo – una decisa sterzata a questo stato di cose, ora che molte scelte passano al Consiglio regionale dove Forza Italia dara’ sicuramente il proprio contributo costruttivo, nella speranza che questa maggioranza non si chiuda e rimanga sorda alle nostre sollecitazioni”. () In SecondaPagina su AN24. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.