Abruzzo, Consiglio regionale. Bracco: ‘Un’app per incentivare il volontariato’

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 05 gennaio 2017. Il consigliere regionale Leandro Bracco ha presentato una proposta di legge sull’istituzione della piattaforma informatica di responsabilita’ sociale. Lo riporta una nota diffusa, in giornata, dal servizio informativo del Consiglio Regionale. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 18, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. “Si tratta di un’applicazione software per dispositivi mobili – spiega l’esponente di Sinistra italiana – sulla quale verranno pubblicati tutti gli eventi e le richieste avanzate dalle organizzazioni di volontariato abruzzesi. “Il vantaggio e’ duplice: da un lato si offre la possibilita’ alle organizzazioni di volontariato stesse di pubblicizzare le proprie iniziative e dall’altro si da’ l’opportunita’ alle persone che vogliano fare del bene di conoscere gli avvenimenti ai quali potranno contribuire prestando la propria opera”. Questa applicazione vuole dunque mettere in contatto diretto fra loro le organizzazioni di volontariato e i singoli volontari. L’utilita’ di tale nuova idea e’ di semplice percezione. “La profonda crisi economica che dal 2008 attanaglia la nostra nazione – aggiunge il Consigliere regionale – ha creato e produce sempre nuove sacche di emarginazione ed esclusione sociali che non sono affrontabili con i vecchi schemi in quanto necessitano di interventi rapidi e risolutivi”. “Questa applicazione – sottolinea Bracco – e’ uno strumento agile e veloce che permette di reperire volontari in tempo reale per affrontare nella maniera piu’ celere possibile un’eventuale emergenza”. Si pensi ad esempio a un’alluvione che ha colpito il paese X con necessita’ di azioni immediate. Le associazioni che possono far fronte all’emergenza, ad es. la Protezione Civile, potranno utilizzare l’applicazione in esame per comunicare la necessita’ di volontari, spiegare il tipo di intervento da effettuare, rendere noto il luogo di raccolta dei volontari stessi e la necessita’ di determinati beni. “Tutti coloro che hanno scaricato tale applicazione conosceranno in tempo reale il luogo dove radunarsi – prosegue Bracco – la tipologia di intervento da effettuare e il tipo di beni che occorre per affrontare la fase acuta della crisi permettendo di conseguenza il risparmio di tempo prezioso nell’organizzazione dei soccorsi, tempo che a volte puo’ salvare vite umane. In sostanza il progetto di legge sulla piattaforma informatica di responsabilita’ sociale – conclude Leandro Bracco – vuole dotare le organizzazioni di volontariato abruzzesi di un’applicazione software il cui fine e’ quello di affrontare nella maniera piu’ incisiva possibile le sempre piu’ numerose emergenze di tipo sia ambientale che sociale”. In PrimaPagina su AN24. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.