De Palma: «Forte vento, mareggiate, gelo intenso e neve sulla nostra Regione»

Meteo, il bollettino per l’Abruzzo | 06 gennaio 2017. «La nostra Penisola e’ interessata dall’arrivo di intense masse di aria gelida di matrice artico-continentale che, nelle prossime ore, continuera’ ad investire anche la nostra Regione, favorendo un ulteriore calo delle temperature, forti venti di bora, mareggiate e nevicate anche in pianura e lungo le coste anche se, i fenomeni piu’ intensi riguardano soprattutto le zone collinari, alto-collinari, pedemontane e montuose che si affacciano sul versante adriatico, nonche’ la Valle Peligna, mentre in riva al mare e sulle zone collinari prossime alla costa i fenomeni risultano meno intensi e intermittenti a causa del forte vento in atto. Ma il gelo continuera’ ad interessare la nostra Regione anche nelle prossime ore e nella giornata di sabato con venti in graduale attenuazione e conseguenti nevicate anche lungo la fascia costiera, mentre da sabato sera e nella mattinata di domenica assisteremo ad un ulteriore miglioramento delle condizioni atmosferiche anche se continuera’ a fare piuttosto freddo. Tuttavia da non sottovalutare l’ipotesi prospettata dai modelli matematici stamattina, ovvero un possibile ritorno di impulsi di aria fredda tra domenica sera e martedi’, situazione che potrebbe portare nuove precipitazioni, nevose fino a quote molto basse o pianeggianti anche nei primi giorni della prossima settimana, specie sul settore orientale e costiero.

Sulla base di tale analisi, il livello di attenzione in Abruzzo per eventuali fenomeni intensi viene stimato come elevato e fissato a ‘L3′ su una scala che va da ‘0’ a ‘3’: si tratta del livello massimo di allerta, in virtù del quale gli eventi associati al maltempo possono determinare danni anche estesi o innescare situazioni di pericolo.

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni generali di cielo da nuvoloso a coperto con precipitazioni a prevalente carattere nevoso anche in pianura, ma i fenomeni saranno piu’ intensi sulle zone collinari, alto-collinari, pedemontane e montuose che si affacciano sul versante orientale, Valle Peligna compresa, meno frequenti nell’aquilano e sulla Marsica ma con temperature che risulteranno decisamente al disotto dello zero, praticamente fino a ridosso del mare. Le precipitazioni, almeno in questa fase risulteranno, invece, a carattere sparso e intermittente sulle aree costiere e su alcune zone collinari prossime alla costa ma, dalle prossime ore, non si escludono nevicate anche in riva al mare, sempre a carattere sparso ma occasionalmente anche di una certa consistenza. E’ quanto emerge dall’analisi della situazione meteorologica a cura di Giovanni De Palma, uno dei maggiori esperti meteo nel panorama abruzzese, la cui esperienza trentennale nella materia lo rende voce autorevole nel settore scientifico. Il contenuto del bollettino meteo, nello specifico, e’ stato divulgato, alle ore 07, sul sito web abruzzometeo.org, portale dell’omonima associazione guidata proprio dallo stesso De Palma. Gelo intenso e pericolo ghiaccio, attenzione. Temperature: In ulteriore sensibile diminuzione, probabile giornate di ghiaccio su gran parte della nostra Regione. Venti: Forti o molto forti dai quadranti nord-orientali, in graduale attenuazione nel corso della seconda meta’ della giornata. Mare: Agitato o molto agitato con mareggiate, attenzione. » | A cura della Redazione web AN24. Fonte: bollettino meteo a cura di Giovanni De Palma. In PrimaPagina su AN24.