Abruzzo, Fondo di garanzia, ecco il Decreto con i criteri di accesso per i creditori di imprese in crisi

Le ultime in materia di sviluppo imprenditoriale e occupazionale | Pescara – 13 gennaio 2017. Con decreto 17 ottobre 2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 9 del 12 gennaio 2017, emanato dal Ministero dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, vengono stabiliti i criteri di accesso al Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese da parte delle imprese creditrici di societa’ in amministrazione straordinaria che gestiscono stabilimenti industriali di interesse strategico nazionale. Per la concessione in favore delle PMI beneficiarie delle garanzie dirette e delle controgaranzie previste dal decreto utilizzata nell’ambito delle risorse disponibili del Fondo la quota di riserva pari a  35 milioni di euro. Le PMI beneficiarie devono allegare alla richiesta di garanzie dirette e di controgaranzie su finanziamenti, a pena di esclusione, una attestazione del Commissario dell’impresa debitrice che la PMI beneficiaria ne e’ fornitrice o creditrice. La garanzia diretta del Fondo e’ concessa in favore delle PMI beneficiarie fino alla misura massima dell’80% dell’ammontare delle operazioni finanziarie ammissibili mentre la controgaranzia del Fondo e’ concessa in favore delle PMI beneficiarie fino alla misura massima dell’80 per cento dell’ammontare delle operazioni finanziarie ammissibili, con copertura fino all’80 per cento da parte del soggetto richiedente la controgaranzia stessa. Lo riporta una nota diffusa, oggi, dal servizio informativo di Abruzzo Sviluppo. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 10, anche mediante il sito internet della societa’ in house della Regione Abruzzo, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Le disposizioni previste dal decreto si applicheranno dal 27 gennaio 2017 ed il Consiglio di gestione entro tale data dovra’ integrare le disposizioni operative che saranno pubblicate nei siti internet del Fondo (www.fondidigaranzia.it) e del Ministero dello sviluppo economico (www.mise.gov.it). Fondo di Garanzia, Mise | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa di Abruzzo Sviluppo.