De Palma: «Attesa intensa fase di maltempo con precipitazioni diffuse e neve a bassa quota»

Meteo, il bollettino per l’Abruzzo | 15 gennaio 2017. «Sulla nostra Penisola la pressione e’ in diminuzione a causa dell’arrivo di masse d’aria fredda provenienti dall’Europa centro-settentrionale, che daranno luogo alla formazione e all’approfondimento di una vasta circolazione depressionaria sul Tirreno centro-meridionale, a cui sara’ associata un’intensa fase di maltempo che interessera’ anche la nostra Regione a partire dalle prossime ore, in particolar modo dal pomeriggio-sera e nel corso delle 72 ore successive: si prevedono precipitazioni in intensificazione, nevose intorno ai 200-300 metri nel teramano-pescarese e intorno ai 300-400 metri nel chietino, tuttavia con le forti precipitazioni previste, non si escludono sconfinamenti verso le aree pianeggianti, specie nel teramano-pescarese. E’ l’analisi meteo elaborata da Giovanni De Palma, noto esperto meteo abruzzese, da anni, ormai, punto di riferimento per tutti coloro che seguono le previsioni meteo circa la nostra regione. Il bollettino e’ stato diramato alle ore 08, anche sulle pagine del portale abruzzometeo.org, attraverso il quale e’ stato poi diffuso alle varie testate giornalistiche. I fenomeni saranno intensi e persistenti, piogge diffuse interesseranno la fascia costiera ma occasionalmente la neve potrebbe scendere fino in pianura, mentre copiose nevicate interesseranno tutto l’asse collinare e pedemontano che si affaccia sul versante adriatico, con accumuli rilevanti al disopra dei 500-700 metri. Previsti inoltre forti venti di bora con mareggiate lungo le coste, e possibilita’ di temporali, localmente di forte intensita’ con fenomeni che interesseranno anche il settore occidentale ma risulteranno piu’ frequenti ed intensi sul settore orientale della nostra Regione. Tra martedi’ e mercoledi’ sembra probabile un lieve aumento delle temperature ma permarranno condizioni di maltempo con piogge diffuse lungo le coste e copiose nevicate al disopra dei 300-500 metri, e il maltempo continuera’ ad interessare la nostra regioni almeno fino alla giornata di venerdi’, con precipitazioni praticamente ininterrotte, localmente intense sul settore orientale e costiero con rischio molto elevato di frane e allagamenti, mentre copiose nevicate continueranno ad interessare le zone alto collinari, pedemontane e montuose che si affacciano sul versante orientale.

Sulla base di tale analisi, il livello di attenzione in Abruzzo per eventuali fenomeni intensi viene stimato come elevato e fissato a ‘L3′ su una scala che va da ‘0’ a ‘3’: si tratta del livello massimo di allerta, in virtù del quale gli eventi associati al maltempo possono determinare danni anche estesi o innescare situazioni di pericolo.

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso ma la tendenza e’ verso un ulteriore aumento della nuvolosita’ nel corso della giornata, in particolar modo nel pomeriggio-sera, quando sono attese precipitazioni in intensificazione, a partire dal teramano, in estensione verso le restanti zone con nevicate sul settore occidentale e sulle zone collinari del versante orientale, intorno ai 200-300 metri nel teramano-pescarese, oltre i 300-400 metri nel chietino, tuttavia non si escludono sconfinamenti delle nevicate fin verso la bassa collina o in pianura, specie nel teramano e nel pescarese, soprattutto durante i fenomeni piu’ intensi, attesi anche nella giornata di lunedi’. Si trattera’ di una intensa fase di maltempo che, probabilmente, continuera’ ad interessare la nostra Regione almeno fino alla giornata di venerdi’ con precipitazioni diffuse, localmente intense e persistenti. Previste abbondanti nevicate su tutto l’asse collinare orientale, sulle zone montuose e sulle zone pedemontane che si affacciano sul versante adriatico con accumuli rilevanti al disopra dei 500-700 metri. Temperature: Generalmente stazionarie con tendenza a graduale diminuzione. Venti: Deboli dai quadranti nord-orientali in rinforzo nelle prossime ore. Mare: Generalmente mosso con moto ondoso in ulteriore aumento. Previste mareggiate attenzione. » | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: bollettino meteo a cura di Giovanni De Palma. In PrimaPagina su AN24.