Mercato Ittico: resi noti i dati dell’ultimo trimestre 2016. Il sindaco: "Risultati importanti che rendono lungimirante la scelta del Comune di affidare la struttura alla gestione della Giulianova Patrimonio".

Le ultime dal Comune di Giulianova | Giulianova – 16 gennaio 2017. E’ stato fatto il punto nella conferenza stampa di oggi, 13 gennaio, sui risultati conseguiti dal Mercato Ittico nell’ultimo trimestre del 2016. Ad evidenziarli il sindaco Francesco Mastromauro e l’amministratore unico della “Giulianova Patrimonio” Filippo Di Giambattista. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, oggi, dal servizio informativo del Comune di Giulianova. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 15, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Presente alla conferenza stampa anche l’assessore Gian Luca Grimi. “Si tratta di risultati importanti – ha esordito il sindaco – che evidenziano un’ottima gestione, molto agile perché non soggetta ai limiti, spesso farraginosi, di un Ente comunale. Per cui è stata davvero lungimirante la nostra scelta di affidare, a partire dal 1 luglio scorso, la struttura mercatale alla “Giulianova Patrimonio”, la partecipata al 100% del Comune. Nei mesi di ottobre, novembre e dicembre del 2016, infatti, le entrate complessive della struttura sono aumentate esponenzialmente, in ragione del +30% e con un picco giunto a sfiorare il +40%. Questo permette di fare una proiezione sugli incassi del 2017 che sfioreranno i 250.000 euro, quasi il doppio di quelli relativi al 2016. Oltre ai maggiori utili – prosegue il sindaco – si è provveduto a far incontrare più efficacemente domanda ed offerta, per cui oggi è aumentato, e di parecchio, il numero di commercianti, ristoratori e grossisti che fanno riferimento al Mercato Ittico. Inoltre abbiamo stabilizzato gli operatori che prima dipendevano da una cooperativa si servizi alle dipendenze della “Giulianova Patrimonio”. Particolarmente soddisfatto l’amministratore unico della “Giulianova Patrimonio” Di Giambattista che ha sottolineato come all’asta e all’amministrazione operino 5 addetti, 3 dei quali a tempo parziale, 6 al facchinaggio, 5 dei quali a tempo parziale, e come siano stati introdotti nuovi servizi: la produzione e vendita ghiaccio, la vendita di casse in polistirolo e il servizio facchinaggio. Altri dati riguardano i pescherecci, 14, e i commercianti, ristoratori e grossisti, 83. “Rispetto alla precedente gestione – ha detto Di Giambattista – si è quindi arrivati, in brevissimo tempo, a conseguire obiettivi non buoni ma ottimi. E ciò grazie ad un efficace gioco di squadra e, va detto, allo spirito di servizio e al grande impegno degli operatori in servizio, ai quali va il mio ringraziamento”. L’assessore Grimi ha invece ricordato il portale on line per la vendita del pesce per via telematica. “Uno strumento che consente ai pescatori, registrandosi, di acquistare i prodotti anche da casa. Oggi il Mercato Ittico giuliese compare oltretutto con il proprio marchio nelle guide de L’Espresso-Repubblica e senza dubbio ha aumentato di molto la sua capacità attrattiva”. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.