Sospiri: “Lavori antiallagamento a Pescara? Sono progetti della Giunta Mascia. Pronto un nuovo tapiro…”

febbo_sospiri_chiodi_abruzzo_pescara“Gli interventi antiallagamento annunciati dal vicesindaco di Pescara Del Vecchio sono otto progetti già previsti dalla giunta Albore Mascia, finanziati per 2milioni 800mila euro complessivi dalla giunta regionale Chiodi e che partiranno con sette mesi di ritardo solo perché il Governatore D’Alfonso aveva tolto quei fondi ex Pain. Al posto del vicesindaco userei toni meno trionfalistici, spiegando piuttosto a Pescara le ragioni di tali ritardi e soprattutto riconoscendo il merito di chi aveva individuato quelle priorità. Non vorrei vedermi costretto a consegnare a breve un nuovo Tapiro d’oro alla giunta Alessandrini per un nuovo ‘falso d’autore’”. E’ la dichiarazione del Capogruppo di Forza Italia alla Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri rispetto alla notizia dell’avvio dei progetti antiallagamento a Pescara.
“Via Socrate, il lungomare sud, via del Circuito e tutte le altre strade – ha ricordato il Capogruppo Sospiri – facevano già parte di un lotto di interventi inserito nell’ambito del Piano anti allagamenti, per il quale la Regione Abruzzo, giunta Chiodi, aveva stanziato 2milioni 800mila euro di fondi Pain – Quota per il Mezzogiorno 2007-2013, con delibera Cipe n.78/2012, somma assegnata materialmente al Comune di Pescara il 22 aprile 2014, quindi 11 mesi fa. Purtroppo, non appena insediato, il Governatore D’Alfonso ha revocato i fondi Pain destinati al Comune di Pescara e solo le proteste di Forza Italia lo hanno costretto a ripristinare il finanziamento il 30 dicembre 2014, causando un ritardo enorme in termini di progettazione e avvio dei lavori. A farne le spese è stato ovviamente il territorio con gli allagamenti che si sono ripetuti nel corso dell’ultima pioggia intensa. Oggi il vicesindaco Del Vecchio, anziché attribuirsi meriti che non ha, né lui, né tantomeno l’attuale Governatore regionale, dovrebbe spiegare alla città perché abbiamo accumulato 7 mesi di ritardo e perché quei fondi erano stati revocati. E dovrebbe anche trovare il coraggio di dire alla città chi aveva trovato e assegnato la somma di 2milioni 800mila euro per le opere elencate, ovvero il centro-destra. In caso contrario, è evidente che sarà mia premura consegnare un altro Tapiro alla giunta Alessandrini, che continua a sopravvivere sfruttando il lavoro fatto da altri”.

Leggi anche...