sabato, Luglio 20, 2024
HomeAttualitàChieti, Nido Il Riccio e la Volpe, iscrizioni ancora aperte

Chieti, Nido Il Riccio e la Volpe, iscrizioni ancora aperte

Si riporta di seguito il comunicato diramato dall’Ufficio Stampa del Comune di Chieti attraverso il portale web istituzionale:

Chieti, 17 settembre 2023 – Ci sono ancora posti disponibili al nido comunale a gestione mista “il Riccio e la Volpe”, sia nella sezione lattanti che divezzi – aggiunge la nota pubblicata. L’Amministrazione, di concerto con i co-gestori ha deciso di tenere aperte le iscrizioni dei bambini alla struttura di via Amiterno, attualmente già in funzione – Gli interessati potranno ricevere maggiori informazioni contattando il nido al seguente recapito telefonico 0871/551635 o scrivendo al seguente indirizzo mail: g.gigliotti@leonardoprogettisociali.it   “Una sinergia che sta funzionando bene e che ci consente di mantenere la struttura in funzione in modo sostenibile – così il sindaco Diego Ferrara e l’assessore alla Pubblica Istruzione, Teresa Giammarino – Nidi – Una priorità, per noi, quella di restituire servizi alle famiglie – recita la nota online sul portale web ufficiale. Quando siamo arrivati era l’unico nido, oggi ne abbiamo due, con il Bambi di via Buracchio, un altro in costruzione al Villaggio Mediterraneo, e uno ultimato, ma bloccato dal cantiere di piazza Carafa – viene evidenziato sul sito web. Il nostro impegno sarà indirizzato a sbloccare le situazioni per girare il verso della decisione di chi ci ha preceduto, di chiudere le strutture nel 2018. Mensa – si apprende dal portale web ufficiale. In questi giorni stiamo definendo la linea di azione anche per la mensa scolastica, un passo avanti è stato fatto, con l’individuazione delle risorse per assicurare il servizio in maniera complementare alla programmazione scolastica e ora dobbiamo individuare un gestore, con una procedura che porti all’attivazione al più presto e senza ipoteche o esposizione a contenziosi per nessuno – aggiunge testualmente l’articolo online. Trasporto scolastico – riporta testualmente l’articolo online. Un altro tema che ci accompagna sul fronte servizi scolastici è quello del trasporto, la precedente amministrazione nel 2018, oltre alla chiusura dei nidi ha disposto l’interruzione del servizio scuolabus. In questi tre anni di amministrazione abbiamo cercato in ogni modo la via migliore e possibile per riattivare questo servizio, ma oltre ai mezzi, ne servirebbero 4 e quelli vecchi sono stati rottamati perché inutilizzabili e fuori norma, c’è il grosso problema del personale che all’epoca venne reinternalizzato e oggi è per lo più in pensione – Abbiamo provato tante vie per procedere all’acquisto, anche con i bandi PNRR, ma la scelta di chiudere il trasporto ci ha penalizzato anche su questo fronte, perché le linee di finanziamento sono tutte per il potenziamento di servizi che esistono già, non da istituire come nel nostro caso – recita il testo pubblicato online. Allo stato attuale, con gli uffici comunali stiamo vagliando tutte le possibilità, soprattutto quelle capaci di unire al ripristino del servizio, la sua sostenibilità, quindi l’ISEE a cui abbiamo fatto riferimento anche per i nidi, in modo da venire incontro alle famiglie e all’utenza – si legge sul sito web ufficiale. Tutto questo in una delle peggiori congiunture cittadine che potessimo immaginare, ma in cui è necessario trovare il modo di consentire alla città di riprendere un cammino sano, fatto di crescita e di supporto alla comunità e alle famiglie”.      

E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, nelle ultime ore, dal Comune teatino e online sul portale istituzionale dell’Ente. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente nel presente articolo il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 13, anche mediante il canale web istituzionale del Comune di Chieti, sul quale ha trovato spazio la notizia. Fonte del comunicato: comune.chieti.it

 

Condividi questo articolo

Condividi l'articolo sui social o invialo tramite whatsapp ai tuoi contatti: clicca su una delle icone qui in basso e contribuisci anche tu a diffondere notizie e contenuti! Per te è un piccolo gesto, ma di grande importanza per la diffusione dell'informazione on-line.

LEGGI ANCHE

FOCUS

Recensioni

Ultime