giovedì, Febbraio 2, 2023
HomeAttualitàChieti primo dei capoluoghi di provincia per la raccolta differenziata.

Chieti primo dei capoluoghi di provincia per la raccolta differenziata.

- Advertisement -

Chieti, nuova nota pubblicata sul portale ufficiale del Comune:

Chieti, 6 dicembre 2022 – La città di Chieti è il primo dei capoluoghi di provincia abruzzesi per raccolta differenziata – si apprende dal portale web ufficiale. Un primato in crescendo, il trend è sempre positivo, segno che la comunità bene conosce il valore del patrimonio cittadino e che collabora attivamente e fattivamente alla tutela del decoro e alla pulizia”, così il sindaco e l’assessore all’Ambiente Chiara Zappalorto – recita il testo pubblicato online.   “In virtù di questa sensibilità dei cittadini, che ringraziamo, abbiamo raggiunto il 71.16 per cento di raccolta differenziata in base ai dati dell’Osservatorio Abruzzo, Progetto della Fondazione Openpolis, Etipubblica, Fondazione Hubruzzo, Gran Sasso Science Institute e Starting up– sottolineano gli amministratori – un dato più che confortante e che si innesta al meglio anche nella percentuale della provincia di Chieti, anch’essa prima delle province abruzzesi per i risultati – precisa la nota online. Il cammino da fare ci porta verso una maggiore attenzione al pubblico decoro, cosa per cui chiediamo un supporto di ascolto da parte della cittadinanza, affinché non solo nelle case vigano le regole, ma anche sulle strade, dove è possibile fare la differenziata e, grazie alle isole ecologiche, farla a qualsiasi ora e giorno – riporta testualmente l’articolo online. In questi due anni abbiamo fatto ulteriori passi avanti, con l’obiettivo di arrivare alla maggiore percentuale possibile – Con Formula abbiamo potenziato il servizio, con maggiori isole e con una risposta più dinamica anche alle istanze che ci arrivano dalla città”.  

E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio stampa del Comune di Chieti. I dettagli della nota, della quale viene qui riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 11, anche mediante il sito internet del Comune di Chieti, attraverso il quale e’ stata data diffusione alla notizia. Fonte della nota riportata: comune.chieti.it

 

LEGGI ANCHE
- Advertisment -

Ultime